Stazione di Palo Laziale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palo Laziale
stazione ferroviaria
già Palo-Cerveteri (1891-1943)
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàLadispoli, località Palo
Coordinate41°56′21.84″N 12°06′09.72″E / 41.9394°N 12.1027°E41.9394; 12.1027
LineeTirrenica
Palo-Ladispoli (1888-1938)
Storia
Stato attualesenza traffico
Attivazione1891
Caratteristiche
TipoFermata in superficie, passante
Binari2
GestoriRete Ferroviaria Italiana
OperatoriTrenitalia

La stazione di Palo Laziale è una fermata ferroviaria senza traffico posta lungo la linea Livorno-Roma "Tirrenica". Serviva la località di Palo, frazione del comune di Ladispoli.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione venne attivata il 18 giugno 1891 con l'arrivo del tratto di linea Tirrenica da Maccarese, divenendo passante sette giorni dopo quando la linea arrivò a Santa Severa[1]. Nel luglio 1888 divenne sede di diramazione della nuova linea per Ladispoli, realizzata con l'obiettivo della valorizzazione turistica della zona[2].

La linea per Ladispoli venne soppressa il 26 settembre 1938, poco prima dell'attivazione della trazione elettrica sulla linea Livorno-Roma, attivata il successivo 12 novembre[3]. Il 10 marzo 1943 con l'attivazione della stazione di Ladispoli-Cerveteri la stazione venne rinominata da "Palo-Cerveteri" a "Palo Laziale"[1][4].

In seguito l'impianto venne trasformato in fermata impresenziata.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La fermata conta due binari di corsa, uno per direzione, serviti da due banchine laterali collegate da un sovrapassaggio. Il fabbricato viaggiatori, posto a sud della linea ferroviaria, è un edificio di medie dimensioni, con tre piani fuori terra, affiancato da altri corpi minori.

In passato, stante l'importanza dell'impianto ai fini dell'esercizio, erano presenti un terzo binario di precedenza, un fascio merci di sei binari a fianco del fabbricato viaggiatori, e uno scalo merci con magazzino e piano caricatore sul lato opposto.[5]

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante sia formalmente attiva, la fermata dall'estate del 1996[Da verificare] non è servita da alcun treno, e non è riportata sull'orario ufficiale di Trenitalia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Oggi la ferrovia Roma – Civitavecchia compie 160 anni, su orticaweb.it, 19 aprile 2019. URL consultato il 31 agosto 2022.
  2. ^ Blasimme (1993), p. 23.
  3. ^ Blasimme (1993), p. 25.
  4. ^ Ferrovie dello Stato, Ordine di servizio n. 21, 1943.
  5. ^ Blasimme (1993), pp. 23-24.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]