Piano (architettura)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I tre piani visibili della casa delle bambole di Mary di Teck

In architettura, un piano di un edificio è ciascuna delle parti sovrapposte compresa tra il pavimento e il soffitto[1]. Genericamente, il piano più basso, cioè a livello del terreno, è denominato piano terra (PT) o piano zero (P0). Man mano che si sale, i piani prendono il nome dei numeri (primo, secondo, terzo eccetera).

Secondo le leggi italiane un piano dovrebbe misurare (salvo eccezioni, comprendenti anche normative regionali) 270 centimetri di altezza minima interna.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vocabolario Garzanti

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Piano, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
Controllo di autoritàGND (DE4764806-5
Architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura