Shadowhunters - Città delle anime perdute

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Mortal Instrument: Shadowhunters - Città delle anime perdute
Titolo originaleThe Mortal Instruments - City of Lost Souls
AutoreCassandra Clare
1ª ed. originale2012
1ª ed. italiana2012
Genereromanzo
Sottogenereurban fantasy
Lingua originaleinglese
AmbientazioneNew York
ProtagonistiClary Fray
CoprotagonistiJace Herondale
AntagonistiSebastian Verlac
Altri personaggiSimon Lewis, Isabelle Lightwood, Magnus Bane, Alec Lightwood, Luke Garroway, Jocelyn Fray, Maia Roberts, Jordan Kyle, Raziel, Maryse Lightwood, Fratello Zaccaria
SerieShadowhunters
Preceduto da The Mortal Instrument: Shadowhunters - Città degli angeli caduti
Seguito da The Mortal Instrument: Shadowhunters - Città del fuoco celeste

Shadowhunters - Città delle anime perdute (The Mortal Instruments - City of Lost Souls) è un romanzo fantasy di Cassandra Clare, pubblicato l'8 maggio 2012 negli Stati Uniti[1] e il 7 ottobre 2012 in italiano[2]. È il quinto capitolo della saga Shadowhunters.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jace è sparito, così come è scomparso misteriosamente anche il corpo del fratello di Clary, ovvero il figlio malvagio di Valentine, Sebastian. Lilith è stata sconfitta, ma dei due ragazzi non vi è traccia.

Clary è disperata per quanto sta succedendo e lo stesso vale anche per Alec ed Isabelle. Insieme a Simon, ora trasformatosi in vampiro con il Marchio di Caino sulla fronte, e con l'aiuto dello stregone Magnus, i ragazzi tentano di localizzare Jace, inutilmente.

Una sera, però, Jace, accompagnato da Sebastian, arriva a casa di Clary, gettando nel panico la ragazza, la madre Jocelyn e Luke. Clary si accorge subito che c'è qualcosa di profondamente sbagliato, in Jace. Non è più lui o, perlomeno, sembra posseduto/legato a Sebastian. Con orrore, inoltre, Clary scopre che, se ferisce uno, irrimediabilmente ferisce anche l'altro. L'unico modo per tentare di salvare il ragazzo che ama è fuggire via con lui e Clary farà proprio questo: fuggirà con Jace nella casa mobile e non localizzabile di Sebastian, quindi sarà costretta a convivere anche con suo fratello. In questo modo, Clary starà accanto al nuovo Jace, tentando disperatamente di trovare un modo per liberarlo dal legame con il fratellastro, lasciandosi coinvolgere nelle avventure di Sebastian in giro per il mondo.

Nel frattempo, anche Alec, Isabelle, Simon e Magnus tenteranno tutto il possibile per trovare un'arma in grado di uccidere Sebastian e non Jace; fortunatamente, la troveranno: Gloriosa, la spada dell'arcangelo Michele, donatagli loro dall’angelo Raziel.

Intanto, dopo aver visitato varie città fra cui Venezia, Praga e Parigi, Sebastian inganna Clary, facendole credere di essere buono e di voler instaurare un rapporto fraterno con lei, ma in realtà la sua è tutta una strategia per avere la fiducia della sorella. Inoltre, grazie a Jace, Sebastian corromperà un’ex Sorella di Ferro (Shadowhunters donna che forgiano le armi per i Cacciatori di tutto il mondo) per farle forgiare una nuova Coppa Mortale, però demoniaca.

Nel mentre, Alec, all’insaputa di Magnus, continua a vedersi di nascosto con Camille, dopo averla liberata nel libro precedente da Lilith, al fine di complottare con lei per togliere l’immortalità a Magnus che, in quanto stregone, non invecchierà mai e non potrà vivere per sempre insieme ad Alec.

Una volta giunti in Irlanda, al Settimo Sito Sacro, Sebastian raduna degli Shadowhunters a lui fedeli e, con il sangue di Lilith versato nella Coppa Demoniaca, li trasforma in Shadowhunters oscuri, in Ottenebrati, guerrieri molto più potenti del normale. Sebastian vorrebbe trasformare anche Clary, in modo che possa essere la sua compagna, ma viene fermato dall’arrivo di Simon, Isabelle, Alec, Magnus e gli altri, accorsi in aiuto della loro amica.

Simon, che ha ottenuto Gloriosa da Raziel in cambio del suo Marchio di Caino, da la spada a Clary, che non riuscendo a trovare Sebastian tra la folla ferisce Jace e lo libera dal legame con il fratello.

Jace, dopo la battaglia da cui Sebastian è fuggito, viene portato all'Istituto e viene curato dai Fratelli Silenti, in particolar modo da Fratello Zaccaria, a cui sta molto a cuore la sorte degli Herondale. Qui si scopre che ora Jace ha il fuoco celeste nelle vene e che Sebastian sta arrivando per una nuova battaglia.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Cassandra Clare, Shadowhunters - Città delle anime perdute, traduzione di Manuela Carozzi, collana Chrysalide, Arnoldo Mondadori Editore, 2012, ca. 552 pagine, ISBN 978-88-04-62207-9.
  • Cassandra Clare, Shadowhunters - Città delle anime perdute, traduzione di Emanuela Cozzi, collana Oscar Bestsellers, 578 pagine

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) CITY OF LOST SOULS by Cassandra Clare, su kirkusreviews.com, 30 maggio 2012. URL consultato il 26 marzo 2013.
  2. ^ Shadowhunters 5. - Città delle anime perdute, su mondadori.it. URL consultato il 26 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2013).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]