Seven Sisters (metropolitana di Londra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Underground.svg Seven Sisters
Seven Sisters ground level entrance.JPG
L'entrata della stazione su Seven Sisters Road
Stazione della metropolitana di Londra
Gestore Transport for London
Inaugurazione 1872 (National Rail), 1968 (Victoria line)
Stato In uso
Linea Victoria line flag box.png
London Overground
National Rail
Localizzazione Seven Sisters, Haringey
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio vedi sotto
Flusso passeggeri 2010 Increase2.svg 12.43 milioni[1]
2011 Increase2.svg 12.53 milioni[1]
2012 Increase2.svg 13.25 milioni[1]
2013 Increase2.svg 14.46 milioni[1]
2014 Increase2.svg 15.97 milioni[1]
Mappa di localizzazione: Londra
Seven Sisters
Seven Sisters
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°34′58.55″N 0°03′23.9″W / 51.582931°N 0.073306°W51.582931; -0.073306

Seven Sisters è una stazione della metropolitana di Londra situata nella zona di Seven Sisters, nel borgo londinese di Haringey. È stata aperta nel 1968 in corrispondenza dell'omonima stazione della National Rail e della London Overground, aperta nel 1872. La stazione si trova tra le stazioni di Finsbury Park e Tottenham Hale sulla Victoria line e tra le stazioni di Stamford Hill e Bruce Grove sulla Cheshunt/Enfield Town Line della London Overground. È compresa nella terza zona tariffaria della rete metropolitana londinese. Si trova a breve distanza dalla stazione ferroviaria di South Tottenham.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione della GER[modifica | modifica wikitesto]

Piastrelle decorative di Hans Unger sui binari della stazione

La stazione è stata aperta al pubblico il 22 luglio del 1872 dalla Great Eastern Railway (GER), sulla linea che collega Stoke Newington a Edmonton. Nel gennaio del 1878 la GER ha aperto una diramazione, la Palace Gates Line, dalla stazione di Seven Sisters fino a Noel Park, in seguito prolungata fino alla stazione di Palace Gates (oggi chiusa). Questa linea è rimasta in uso fino al 1963 per il servizio passeggeri e al 1964 per il trasporto merci[2].

La stazione della metropolitana[modifica | modifica wikitesto]

La stazione sotterranea sulla Victoria line della London Underground è stata aperta il 1º settembre del 1968[3][4], mentre una nuova entrata e servizi di interscambio con la stazione di superficie sono stati completati a dicembre dello stesso anno. L'ingresso originale della stazione della GER si trovava sul lato nord lungo West Green Road, mentre la nuova entrata comune è situata sul lato sud, lungo Seven Sisters Road e si collega all'estremità occidentale delle piattaforme della Victoria Line. L'ingresso del 1872 è stato chiuso nello stesso periodo.

La stazione oggi[modifica | modifica wikitesto]

Le piattaforme della National Rail non si trovano al livello della strada. La piattaforma 1 (verso la stazione di Liverpool Street) è accessibile per mezzo di due scalinate; la piattaforma 2 (verso Enfield Town & Cheshunt) ha una scalinata e una scala mobile di sola salita. Un secondo ingresso che si trova sul lato est dà sulla biglietteria della Victoria line ed è accessibile tramite sottopassaggi da entrambi i lati di High Road.[5]

Ci sono tre piattaforme della Victoria line a Seven Sisters, delle quali una (la n. 4) è riservata per treni che terminano la corsa nella stazione e ritornano al deposito oppure invertono la marcia per tornare verso il centro di Londra.

La sezione della Victoria line tra Seven Sisters e Finsbury Park è la più lunga tra due stazioni adiacenti in tunnel di profondità dell'intera rete della metropolitana. Durante la progettazione della Victoria line era stata presa in considerazione l'idea di trasferire la stazione di Manor House della Piccadilly line alla Victoria line e di costruzire nuove gallerie per la Piccadilly Line tra Finsbury Park e Turnpike Lane. Gli inconvenienti che avrebbe causato la ricostruzione, così come l'elevato costo, spinsero ad abbandonare il progetto.[6]

Il 31 maggio 2015 la stazione è passata dalla gestione della Abellio Greater Anglia alla London Overground.[7][8] Alcuni servizi della Greater Anglia fermano occasionalmente alla stazione nelle ore di punta.

Sviluppi futuri[modifica | modifica wikitesto]

A maggio 2013 è stato annunciato che la stazione di Seven Sisters sarà inserita sulla futura linea Crossrail 2[9], con la costruzione di una stazione comune di collegamento tra Seven Sisters e la vicina stazione ferroviaria di South Tottenham[10].

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

  • Buses roundel.svg Per la stazione passano i bus n. 41, 76, 149, 230, 243, 259, 279, 318, 349, 476, W4 e i bus notturni N41, N73, N279[11].
  • È permesso l'interscambio con la stazione di South Tottenham della London Overground sulla Gospel Oak to Barking Line.[12] La distanza fra le due stazioni è di circa 400 metri a piedi.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Multi-year station entry-and-exit figures (XLS), in London Underground station passenger usage data, Transport for London, 2017. URL consultato l'11 giugno 2018.
  2. ^ (EN) Palace Gates - Seven Sisters, su abandonedstations.org.uk. URL consultato l'11 giugno 2018.
  3. ^ (EN) Victoria Line, Dates, su Clive's Underground Line Guides. URL consultato il 13 novembre 2018.
  4. ^ (EN) Seven Sisters Railway Station, Land Junction Seven Sisters Road/Westerfield Road ... Conversion of new station for Victoria line, su Online Planning Service, Haringey Council. URL consultato l'11 giugno 2018.
  5. ^ (EN) National Rail Enquiries - Station facilities for Seven Sisters, su nationalrail.co.uk. URL consultato il 13 novembre 2018.
  6. ^ (EN) Victoria Line, History, su Clive's Underground Line Guides. URL consultato il 13 novembre 2018.
  7. ^ (EN) TFL appoints London Overground operator to run additional services, su Transport for London, 28 maggio 2014. URL consultato il 13 novembre 2018.
  8. ^ (EN) TfL count on LOROL for support, su Rail Professional, 28 maggio 2014. URL consultato il 13 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2014).
  9. ^ (EN) Crossrail 2 consultation opens, su BBC News, bbc.com, 14 maggio 2013. URL consultato l'11 giugno 2018.
  10. ^ (EN) Crossrail 2 factsheet: Seven Sisters station (PDF), su Transport for London, Ottobre 2015. URL consultato l'11 giugno 2018.
  11. ^ (EN) Buses nearby Seven Sisters Underground Station (PDF), su Transport for London. URL consultato l'11 giugno 2018.
  12. ^ (EN) Out-of-Station Interchanges (XLSX), su Transport for London. URL consultato il 13 novembre 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Douglas Rose, The London Underground, A Diagrammatic History, 7ª ed., Douglas Rose/Capital Transport, 1999 [1980], ISBN 1-85414-219-4.
  • (EN) J.E. Connor, London's Disused Underground Stations, 2ª ed., Capital Transport, 2006 [1999], ISBN 1-85414-250-X.
  • (EN) John R. Day, John Reed, The Story of London's Underground, 11ª ed., Capital Transport, 2010 [1963], ISBN 978-1-85414-341-9.
  • (EN) Edwin Course, London railways, B. T. Batsford, 1962.
  • (EN) Alan Jackson, London's Termini, Londra, David & Charles, 1984 [1969], ISBN 0-330-02747-6.
  • (EN) R Davies e MD Grant, London and its railways, Londra, David & Charles, 1983, ISBN 0-7153-8107-5.
  • (EN) David Maidment, A Privileged Journey: From Enthusiast to Professional Railwayman, Pen and Sword, 2015, ISBN 978-1-473-85949-4.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]