Settimo Termini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Settimo Termini

Settimo Termini (Petralia Sottana, 1º luglio 1945) è un fisico e cibernetico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in fisica presso l'Università degli Studi di Palermo nel 1968, è professore ordinario di Cibernetica e di Informatica Teorica nella stessa università a partire dal 1990.

È noto per aver introdotto negli anni 1970, insieme ad Aldo De Luca, il concetto di misure di fuzziness nella logica fuzzy.[1][2]

Dopo avere lavorato presso il Consiglio nazionale delle ricerche, ha vinto il concorso a cattedra presso l'Università di Perugia. È stato condirettore della rivista "Lettera matematica", edita dalla Springer per il Centro PRISTEM dell'Università commerciale Luigi Bocconi.

È stato direttore dell'Istituto di Cibernetica "Eduardo Caianiello" dal 2002 al 2009.

È inoltre uno dei traduttori in lingua italiana del saggio di Douglas Hofstadter Gödel, Escher, Bach: un'eterna ghirlanda brillante.[3] Ha curato i capitoli riguardanti l'Intelligenza artificiale.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Aldo De Luca e Settimo Termini, A definition of a nonprobabilistic entropy in the setting of fuzzy sets theory, in Information and Control, vol. 20, nº 4, 1 maggio 1972, pp. 301-312, DOI:10.1016/S0019-9958(72)90199-4. URL consultato il 2 novembre 2015.
  2. ^ Premio Internazionale “IEEE Italian Fuzzy Pioneer Award” al prof. Settimo Termini, su Università degli Studi di Palermo, 21 luglio 2017.
  3. ^ Settimo Termini su aNobii

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (ENESIT) Pietro Greco, Rudolf Seising, Marco Elio Tabacchi, Enric Trillas (a cura di), Alla Ricerca! Liber amicorum to honour Settimo Termini on his seventieth birthday and retirement, Napoli, Doppiavoce, 2015, ISBN 978-88-89972-56-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN16127923 · LCCN: (ENn82213665 · SBN: IT\ICCU\NAPV\093710 · ISNI: (EN0000 0000 6701 6673
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie