Senfter (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Senfter)
Senfter Holding AG
Stato Italia Italia
Tipo Holding
Fondazione 1857 a San Candido
Fondata da Peter Ferdinand Senfter
Sede principale Via Pizach 11, San Candido
Settore Alimentare, trasporti, immobiliare
Prodotti speck, bresaola, wurstel
Slogan il gusto genuino della vera tradizione dell'Alto Adige
Sito web www.senfter.it
Lo stabilimento storico della Senfter a San Candido

La Senfter Holding AG è un'azienda italiana specializzata nella produzione di speck, bresaola, poi diversificata anche in altri settori come il turismo, la finanza, i trasporti ed il settore immobiliare.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La ditta nacque nel 1857, ad opera di Peter Ferdinand Senfter, presso una macelleria di San Candido che iniziò a produrre artigianalmente speck per il consumo locale in Val Pusteria, utilizzando i propri allevamenti. L'"Antica macelleria Senfter" fu agli inizi del XX secolo fornitrice ufficiale della corte imperiale asburgica e, in seguito, gestita dai fratelli Ferdinand e Karl Senfter dell'esercito italiano.

A partire dal 1967 è divenuta, ad opera del figlio di Ferdinand, Franz Senfter, una vera e propria industria. Nel 1981 si differenzia il settore delle carni macellate da quello della produzione di salumi, con la costruzione di un macello (Pustertaler Fleischhof). Nel 1984 inizia l'esportazione in Germania, con la costituzione di una apposita società di distribuzione, con sede presso Monaco di Baviera. Lo stabilimento di produzione di salumi di San Candido viene modernizzato nel 1988 e nel 1994 la società ottiene la certificazione ISO 9001.

Nel 1995 nascono la Rds s.r.l. ("Ragnatela degli specialisti"), società di distribuzione con sede a Bologna e una joint venture in Cina con la società locale Shineway, iniziando la produzione di salumi per il mercato cinese. A Rotterdam viene costituita una società di intermediazione per l'acquisto di carni fresche. L'anno successivo viene costituita la "Senfter Service" s.r.l., con sede a Rasun, per il commercio delle carni fresche in Alto Adige.

Nel 2001 in una joint venture con la Unibon s.c.a.r.l. dà vita alla Grandi Salumifici Italiani S.p.A., inizialmente con il nome di "Italia Salumi", con sede a Modena.

Nel 2004 acquista la Gasser s.p.a..

Nel 2007 si può notare come il gruppo sia impegnato anche in altri settori economici (turismo, finanza, trasporti, attività immobiliari) con aziende e partecipazioni in Italia, Cina, Stati Uniti e Brasile. Inoltre sempre la holding si guarderà nel breve futuro nel campo delle grandi opere, soprattutto in ambito di viabilità, ed in Alto Adige. Sempre nello stesso anno il signor Senfter fa nascere la fondazione Harpfe, con lo scopo di conservare i beni culturali sudtirolesi.[1]

Nel 2008 la società si è mossa nella direzione dell'energia alternativa, subentrando alla società IBET srl (Italian Bio-Environmental Technologies), dove attualmente si sta procedendo alla realizzazione di un impianto per la produzione di biogas in Cina.

Consiglio di amministrazione[modifica | modifica sorgente]

  • Franz Senfter, presidente della Senfter Holding e di Grandi Salumifici Italiani, inoltre delle società "Euregio Finance" s.p.a., Tyrol Finance s.p.a., Gasser Cavazzuti s.p.a., di Gasser Speck (in Austria) e di Haunoldlifte s.r.l.;
  • Gerda Dolezal Senfter, vicepresidente dalla holding e responsabile del marketing;
  • Helmut Senfter, responsabile della joint venture con la società cinese Shineway e membro del consiglio amministrativo di Grandi Salumifici Italiani;
  • Irene Senfter, membro del consiglio amministrativo di Grandi Salumifici Italiani;
  • Heinrich Riffesser, consulente e strategic planner.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sito della fondazione Stiftung Harpfe

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]