Santuario di Nostra Signora del Rosario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Santuario di Nostra Signora del Rosario
Favale di Malvaro-IMG 0717.JPG
StatoItalia Italia
RegioneLiguria
LocalitàFavale di Malvaro
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareMadonna del Rosario
Diocesi Chiavari
Stile architettonicobarocco
Completamento1607

Coordinate: 44°27′04.47″N 9°15′30.57″E / 44.451242°N 9.258492°E44.451242; 9.258492

Il santuario di Nostra Signora del Rosario è un luogo di culto cattolico situato nella frazione di Monteghirfo, in via Ballo, nel comune di Favale di Malvaro nella città metropolitana di Genova. La chiesa è sede della parrocchia di San Vincenzo del vicariato di Cicagna della diocesi di Chiavari.

Le principali festività si celebrano il 19 gennaio (festa di san Vincenzo) e ad ottobre nella festa patronale della Madonna del Rosario.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Particolare dell'affresco posto in facciata

La chiesa è ubicata sopra un poggio dominante il paese di Favale ed è possibile raggiungerla attraverso una scalinata in mattoni. Secondo alcune fonti l'edificio fu costruito nei primi anni del XVII secolo sui resti di un'antica cappella risalente alla fine del XII secolo; inaugurata ed aperta al culto religioso nel 1607 l'intitolazione a santuario è stata ufficializzata in tempi moderni, nel 2003, dal vescovo emerito della diocesi di Chiavari Alberto Maria Careggio.

Una leggenda locale, raffigurata tra l'altro in uno degli affreschi presenti nella volta, racconta che sulla nascita della nuova chiesa si verificò una sorta di disputa tra gli abitanti del paese; alcuni di essi vedevano nella località di Priagna la sede ideale per l'edificazione dell'edificio, tanto che si accumulò sul luogo la sabbia necessaria per dare inizio ai lavori. Secondo il racconto popolare[1] fu uno stormo di rondini che, portando i granelli di sabbia presso la locale cappella millenaria, fece cambiare idea alla popolazione che vide nell'evento come un segno divino.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'interno dell'edificio è diviso in tre navate a pianta basilicale, mentre l'esterno presenta una facciata in stile barocco. Nei tre medaglioni della volta sono presenti diversi cicli di affreschi del pittore Luigi Agretti databili al 1915: la Riconciliazione fra i verdi e i turchini[2], il Miracolo delle rondini e il Trionfo della Madonna del Rosario.

Altri affreschi sono presenti nella volta dell'abside, il Trionfo di san Vincenzo, e nel presbiterio con vicende della Vita di san Vincenzo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte Andrea Lavaggi, L'entroterra della provincia di Genova, Blu Edizioni, 2006, ISBN 88-7904-014-6.
  2. ^ L'affresco riprende un fatto storico di Favale quando, tra il XVI e XVII secolo, le due consorterie costituite da gruppi di famiglie, i verdi e i turchini, si contrapposero tra loro giungendo alla fine ad una riconciliazione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]