Sandworms of Dune

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sandworms of Dune
Titolo originale Sandworms of Dune
Autore Brian Herbert, Kevin J. Anderson
1ª ed. originale 2007
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza
Lingua originale inglese
Serie Dune 7
Preceduto da Hunters of Dune

Sandworms of Dune (traducibile in "I vermi della sabbia di Dune"[1]) è un romanzo di fantascienza di Brian Herbert e Kevin J. Anderson, il secondo e ultimo della serie cosiddetta Dune 7, la conclusione della saga dell'Universo di Dune. Pubblicato in unico volume in lingua inglese nel 2007, è inedito in italiano.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La fine si avvicina[modifica | modifica sorgente]

Quando Sandworms of Dune ha inizio, i passeggeri della non-nave Itaca continuano da quasi due decenni la loro di ricerca di un nuovo mondo natale per le Bene Gesserit, mentre Duncan Idaho elude la rete tachionica della coppia Daniel e Marty, ora noti per essere i leader delle macchine pensanti, Omnius ed Erasmus. Tra gli abitanti del Itaca ci sono i ghola giovani di Paul Atreides, Lady Jessica, e altri. Già nel Vecchio Impero, Madre Comandante Murbella della Nuova Sorellanza effettua dei tentativi di radunare l'umanità per una ultima resistenza contro le macchine pensanti. I nuovi Volti Danzanti continuano a infiltrarsi nelle organizzazioni principali del Vecchio Impero a tutti i livelli, hanno anche inviato i loro ghola di Paul Atreides (detto Paolo) e del Barone Vladimir Harkonnen al pianeta capitale delle macchine pensanti , Synchrony.

Secondo il suggerimento di Volti Danzanti infiltrati, la Gilda Spaziale ha iniziato a sostituire i suoi navigatori con dispositivi di navigazione di Ix e tagliando la scorta di melange dei navigatori. Il navigatore Edrik e la sua fazione hanno commissionato Waff, il ghola imperfettamente risvegliato e salvato dalla Gilda dall'attacco Bene Gesserit su Bandalong, per creare vermi avanzati in grado di produrre il melange di cui hanno disperato bisogno. Egli realizza ciò alterando il DNA delle trote della sabbia e dando luogo alla creazione di una forma acquatica dei vermi, che vengono poi rilasciati negli oceani di Buzzell. Adattandosi al nuovo ambiente, questi vermi d’acqua si moltiplicano rapidamente, producendo alla fine una forma altamente concentrata di spezia, chiamato ultra-spezia.

Nel frattempo, Murbella ha commissionato a Ix di copiare gli Obliterators delle Honored Matre per usarli sulla flotta di navi da guerra che ha ordinato dalla Gilda. Tuttavia, Ix è ora segretamente controllata dal capo dei Volti Danzanti, Khrone; essendo stato un seguace di Omnius, continua il suo piano per il dominio dei Volti Danzanti sull’universo. Le forze di Omnius hanno iniziato sorprendentemente il rilascio di un virus mortale di mondo in mondo, e spingono poi verso una nuova pletora di pianeti disabitati. La peste delle macchine pensanti arriva alla Casa Capitolare e paralizza la Sorellanza, ma esse radunano l'umanità unificata in un’ultima resistenza.

A bordo della Itaca, Sheeana riavvia il progetto ghola. I ghola di Serena Butler, Gurney Halleck, e Xavier Harkonnen stanno per nascere quando i serbatoi axlotl vengono avvelenati, uccidendo tutti e tre i bambini ghola e i serbatoi. Si sospetta della presenza di sabotatori, dato che molti dei sistemi della nave si stanno guastando. Scytale, l’ultimo maestro dei Tleilaxu, risveglia finalmente i suoi propri ricordi del passato da ghola, prima di morire di fronte al suo ghola più giovane. I ghola di Wellington Yueh, Stilgar, e Liet-Kynes recuperano i loro ricordi attraverso varie esperienze traumatiche. Nel disperato tentativo di ricostituire i loro rifornimenti, Itaca atterra sul pianeta Qelso, un mondo lentamente terraformato in un pianeta deserto, con l'introduzione anni prima di vermi da parte delle Bene Gesserit. Stilgar e Liet-Kynes decidono di rimanere dietro per aiutare gli indigeni a rallentare il deserto che avanza e per prepararli all'inevitabile.

Il punto culminante[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver completato con successo i suoi tentativi di creare una nuova incarnazione di verme delle sabbie, Waff Edrik supplica di tornare sul pianeta in rovina di Rakis in modo che possa trascorrere il poco tempo che gli resta da vivere tentando di reintrodurre i vermi anche lì. Non riesce e si rassegna al fallimento e si prepara a morire, quando l'ultimo dei suoi esemplari di verme delle sabbie perisce, una dozzina di vermi erutta da sotto la superficie. Waff si rende conto della consapevolezza di Leto II, che ogni verme della sabbia aveva previsto l'attacco delle Honored Matre su Rakis e aveva sepolto sé stesso in profondità sotto la superficie del pianeta. Sapendo che il pianeta ha cominciato guarire sé stesso, Waff è consumato da un verme, rallegrandosi che il suo profeta è finalmente tornato. Nel frattempo, Edrik e la ultraspezia sono intercettati da Khrone, che afferra la spezia e uccide il Navigatore.

I sabotatori vengono poi rivelati essere Rabbi e il ghola di Thufir Hawat, che era stato apparentemente ucciso e sostituito con un Volto Danzante sul pianeta degli Handlers durante gli eventi di Hunters of Dune. Nel caos che segue la scoperta dei Volti Danzanti, Itaca è insidiata dalla rete tachionica. Miles Teg sacrifica la sua vita in un tentativo infruttuoso di impedire la loro cattura. Itaca è portato a Synchrony, dove incontrano un gruppo guidato dal ghola di Vladimir Harkonnen. Vedendo il giovane ghola di Alia quando arriva, lui la uccide immediatamente; l’Alia originale aveva assassinato il suo io originale 5.000 anni prima. I ghola delle Bene Gesserit cioè di Paul, Lady Jessica, Chani, e Yueh vengono poi portati a vedere Omnius ed Erasmus.

Omnius spiega che, per completare il suo dominio sull’umanità, richiede il Kwisatz Haderach superiore dei due ghola Paul. Paul e Paolo sono costretti a duello, durante il quale Paul è ferito a morte. Vittorioso, Paolo prende l’ultraspezia, ma sopraffatto dalla rapida insorgenza della prescienza, scivola in coma. Paul, sotto la spinta e gli sforzi di Yueh, Chani, e Jessica, recupera lentamente i suoi ricordi del passato ed è in grado di riparare i danni al suo corpo con il controllo fisiologico Bene Gesserit. Con la scusa di aiutare Paolo, Yueh si vendica uccidendo il Barone Harkonnen, che aveva orchestrato la tortura e la morte della moglie, Wanna Yueh nelle loro incarnazioni originali.

Durante questi accadimenti, Murbella si ritrova con tutte le nuove navi finalmente in forze ed è pronta a lanciare la sua flotta contro l’imminente armata di Omnius. Ma i dispositivi di navigazione di Obliterators e Ix improvvisamente vengono meno; Murbella si rende conto che sono stati sabotati. Quando sembra che la sconfitta per mano delle forze delle Macchine Pensanti sia imminente, l'Oracolo del Tempo appare con un migliaio di navi pilotate dai navigatori della Gilda e comincia ad attaccare le macchine. Questo assalto riduce la flotta delle macchine a pezzi. L'Oracolo dice poi a Murbella che lei dovrà partire per Synchrony per fermare Omnius una volta per tutte, quindi lei piega lo spazio, e una manifestazione visiva dell’Oracolo appare nella stanza in cui Paolo e Paul hanno duellato. L'Oracolo quindi rimuove ogni aspetto di Omnius e trasporta l’Evermind via in un'altra dimensione per sempre.

L'ultimo Kwisatz Haderach[modifica | modifica sorgente]

Sheeana e il giovane ghola Leto II liberano i vermi dalla stiva di Itaca, e i vermi devastano tutto Synchrony. Leto II riacquista i suoi ricordi, e dopo che la battaglia è finita, dice a Sheeana che ora lui deve tornare a sognare. Leto entra nella pancia del grande verme, Monarch, e sette vermi si torcono insieme e si uniscono in un unico verme prima di gettarsi in profondità nel terreno.

Fresco di lotta contro le macchine pensanti in Synchrony con Sheeana, Duncan entra nella camera dove Paul sta recuperando e con i ricordi recuperati rivela che Duncan è il Kwisatz Haderach finale, si è evoluto e ha perfezionato se stesso attraverso migliaia di anni di rinascita ghola e alterazioni del DNA. Erasmus spiega poi che era lui stesso la mente che si celava dietro la ricostruzione dei Mondi Sincronizzati. Un Khrone ribelle dichiara che l'universo appartiene ora ai suoi Volti Danzanti, poiché sia gli esseri umani che le macchine sono stati paralizzate. Divertito dal tentativo di Khrone di prendere il potere, Erasmus spiega che era stato integrato un sistema di sicurezza nei Volti Danzanti. Il robot indipendente uccide Khrone e il suo seguito, e poi tutti i Volti Danzanti potenziati presenti in tutto l'universo - con la semplice attivazione di un interruttore mentale. La morte immediata di tanti Volti Danzanti mostra quanti si erano infiltrati nella società umana. Erasmus offre poi a Duncan una scelta. Con entrambi gli esseri umani e le macchine pensanti malconci e malridotti, Duncan può scegliere la distruzione di una parte o il recupero e la guarigione per entrambi. Scegliendo la pace al posto della vittoria, Duncan ed Erasmus uniscono le menti. Erasmus conferisce a Duncan tutti i codici necessari per gestire i Mondi Sincronizzati, così come tutta la sua conoscenza. Duncan ora rappresenta il ponte tra uomo e macchina. Col poco rimasto di Erasmus, egli afferma nuovamente il desiderio di imparare tutto il possibile su ciò che significa essere umani e chiede a Duncan di morire. Come Duncan “spegne” Erasmus, egli condivide una delle tante morti che ha sperimentato con il robot indipendente.

Frattanto nel Vecchio Impero, Murbella e le sue forze si stanno preparando ad attaccare con una seconda ondata Omnius, quando le macchine si fermano improvvisamente. Con l’oracolo che ha catturato Omnius, un navigatore porta Murbella a Synchrony. Lei e Duncan sono riuniti, e lui spiega la sua intenzione di porre fine alla divisione tra gli esseri umani e le macchine pensanti - le due razze coesisteranno. Duncan dà Synchrony a Sheeana per la sua sorellanza Ortodossa, mentre lui torna con Murbella per aiutare a guidare il nuovo modo di vita delle macchine-uomo.

[modifica | modifica sorgente]

Su Qelso, i ghola di Stilgar e Liet-Kynes continuano ad aiutare nel tentativo di trattenere il deserto in espansione, allo stesso tempo insegnano agli occupanti del pianeta come adattarsi ai cambiamenti che inevitabilmente avverranno. Sotto il controllo di Duncan, atterra un convoglio di macchine pensanti sul pianeta, Duncan propone ai ghola l'ausilio delle macchine pensanti per trattenere il deserto. Racconta a Stilgar e Kynes che, così come lui è diventato l'uomo e macchina, Qelso diventerà sia deserto che foresta.

Su Caladan, i ghola di Lady Jessica e Wellington Yueh sono tornati all'antico castello Atreides. Dopo aver rimosso tutte le tracce di occupazione del Barone, i due discutono come andranno con le loro vite. Ad accompagnare questi vi è il ghola dormiente da dieci anni di Leto I. In attesa del momento in cui i suoi ricordi verranno ripristinati, Lady Jessica trova conforto nel fatto che è riunita con il suo duca.

Con l'aiuto del Maestro Tleilaxu Scytale, Sheeana e la Sorellanza ortodossa su Synchrony hanno ristabilito l'antico programma Bene Gesserit di allevamento, decisi più che mai ad allevare un altro Kwisatz Haderach. Al suo fianco, Sheeana ha un ghola giovane di Serena Butler, eroina della Jihad Butleriana. Insieme con i ghola dei Maestri Tleilaxu, Scytale ha cresciuto femmine Tleilaxu da cellule di recente scoperta, giurando che non saranno mai più costrette a diventare serbatoi axlotl, nella speranza che ciò impedirà la creazione di un nemico vendicativo come le Honored Matres, e anche promettendo di non permettere mai più ai Maestri di corrompere il popolo Tleilaxu che si sta riprendendo.

Sul pianeta Dune in via di recupero, i ghola risvegliati di Paul e Chani stanno ripristinando il pianeta al suo antico splendore. Ora che Paul è in grado di dedicare tutta la sua attenzione a lei, Chani commenta che lui ha finalmente imparato a trattare come si deve sua moglie. In chiusura del romanzo, Paul ribadisce il suo amore per Chani, dicendole che l'ha amata per più di cinquemila anni.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Si preferisce qui la versione originale inglese dei nomi per via della mancata traduzione in italiano.
L'universo di Dune Dune
Ciclo di Dune di Frank Herbert: Dune - Messia di Dune - I figli di Dune - L'imperatore-dio di Dune - Gli eretici di Dune - La rifondazione di Dune
Legends of Dune di B. Herbert e K. J. Anderson: Dune: The Butlerian Jihad - Dune: The Machine Crusade - Dune: The Battle of Corrin
Preludio a Dune di B. Herbert e K. J. Anderson: House Atreides - House Harkonnen - House Corrino
Dune 7 di B. Herbert e K. J. Anderson: Hunters of Dune - Sandworms of Dune
Il film Dune di David Lynch | Le serie TV: Dune - Il destino dell'universo - I figli di Dune
Pianeti: Arrakis | Caladan | Giedi Primo | Ix | Kaitain | Salusa Secundus | altri
Universo: Atreides | Bene Gesserit | Bene Tleilax | CHOAM | Corrino | Fremen | Gilda Spaziale | Harkonnen | Impero | Kwisatz Haderach | Landsraad | Melange | Ordos | Sardaukar | Verme delle sabbie
Giochi da tavolo: Dune (gioco da tavolo) | Dune: The Duel | Dune (gioco di carte)
Videogiochi: Dune | Dune II | Dune 2000 | Emperor: Battle for Dune | Frank Herbert's Dune