SCB-125

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
USS Bon Homme Richard con il ponte angolato a causa della conversione SCB-125.
Vista dall'alto di USS Intrepid dopo SCB-27C (a sinistra) e dopo SCB-125 (a destra).

SCB-125 era il nome in codice di una serie di aggiornamenti che la Marina degli Stati Uniti fece alla classe di portaerei Essex tra il 1954 e il 1959. Questi aggiornamenti includevano l'aggiunta di un ponte di volo ad angolo e altri miglioramenti volti a migliorare le operazioni di volo e le operazioni di tenuta .

Principali modifiche[modifica | modifica wikitesto]

Le modifiche SCB-125 includevano

  • Piattaforma di volo ad angolo
  • Sistema di atterraggio a specchio
  • Equipaggiamento di arresto Mark 7
  • Il controllo di volo primario è stato spostato all'estremità di poppa dell'isola
  • Aria condizionata
  • Elevatore n. 1 (anteriore) allungato (solo navi SCB-27C)
  • L'ascensore n. 3 (a poppa) si spostava dalla linea centrale al bordo del ponte di tribordo (sulle navi SCB-27A; aveva fatto parte dei refit SCB-27C)

Storia del programma[modifica | modifica wikitesto]

Il programma di aggiornamento di SCB-125 è stato applicato per la prima volta ai tre vettori finali di classe Essex per sottoporsi alla modernizzazione di SCB-27C mentre erano ancora nel bel mezzo del loro refitting originale. Alla fine ogni nave SCB-27 subì la modifica SCB-125 ad eccezione della Lake Champlain .

Nonostante la drastica alterazione dell'aspetto delle navi, il refitting SCB-125 ha comportato modifiche relativamente ridotte della struttura esistente delle navi rispetto a SCB-27, e ha richiesto circa 6-9 mesi rispetto ai circa due anni del programma precedente. Le navi originali SCB-27A, che erano dotate di una coppia di catapulte idrauliche H 8, non erano state potenziate con le catapulte a vapore C 11 montate sulle loro navi gemelle SCB-27C a causa delle limitazioni di spazio dei macchinari. Gli SBC-27A inoltre non hanno ricevuto l'ascensore allargato n. 1 (anteriore) installato nelle navi 27C come parte dell' SBC-125.

Le prime tre navi 27C ( Hancock, Intrepid e Ticonderoga ) avevano avuto i loro ascensori n. 3 spostati dalla linea centrale al bordo del ponte di tribordo, in una posizione relativamente a poppa. I tre successivi ( Shangri-La, Lexington e Bon Homme Richard ), che furono sottoposti contemporaneamente a 27C e 125, fecero spostare l'ascensore in una posizione di bordo più avanti, e questa posizione fu usata per le navi 27A mentre a loro volta subirono SCB -125.

Navi modificate[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: www.history.navy.mil [1]

  Programma Cantiere navale La costruzione è iniziata Commissionata
USS Shangri-La (CVA-38)   SCB-27C / 125   Puget Sound   Ottobre 1952   Gennaio 1955
USS Lexington (CV-16)   SCB-27C / 125   Puget Sound   Settembre 1953   Agosto 1955
USS Bon Homme Richard (CVA-31)   SCB-27C / 125   Cantiere navale di San Francisco   Maggio 1953   Settembre 1955
USS Bennington (CVA-20)   SCB-125   New York   Giugno 1954   Aprile 1955
USS Yorktown (CVA-10)   SCB-125   Puget Sound   Marzo 1955   Ottobre 1955
USS Wasp (CVA-18)   SCB-125   Punto di cacciatori   Marzo 1955   Dicembre 1955
USS Randolph (CVA-15)   SCB-125   Norfolk   Agosto 1955   Febbraio 1956
USS Essex (CVA-9)   SCB-125   Puget Sound   Agosto 1955   Gennaio 1956
USS Hornet (CVA-12)   SCB-125   Puget Sound   Gennaio 1956   Agosto 1956
USS Hancock (CVA-19)   SCB-125   Cantiere navale di San Francisco  Aprile 1956   Novembre 1956
USS Kearsarge (CVA-33)   SCB-125   Puget Sound   Luglio 1956   Gennaio 1957
USS Ticonderoga (CVA-14)   SCB-125   Norfolk   Agosto 1956   Aprile 1957
USS Intrepid (CVA-11)   SCB-125   New York   Settembre 1956   Maggio 1957
USS Oriskany (CVA-34)   SCB-125A   Cantiere navale di San Francisco   Gennaio 1957   Maggio 1959

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ U.S. Navy Ship Types - SCB-125 modernization of Essex/Ticonderoga class aircraft carriers, su history.navy.mil, U.S. Navy Historical Center, 9 ottobre 2001. URL consultato il 5 dicembre 2006 (archiviato dall'url originale il 19 giugno 2012).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]