Roger Penske

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roger Penske
Roger Penske - Carb Day 2015 - Stierch 1.jpg
Penske ad Indianapolis nel 2015
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Formula 1
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1961-1962
GP disputati 2
 

Roger Penske (Shaker Heights, 20 febbraio 1937) è un imprenditore ed ex pilota automobilistico statunitense, proprietario del team automobilistico Penske e della Penske Corporation.

La Penske PC23, vittoriosa con Al Unser Jr. alla 500 Miglia di Indianapolis 1994
Penske nel 2005.

È uno dei costruttori più vincenti nella 500 Miglia di Indianapolis, con 15 successi. Come pilota ha ottenuti diversi successi negli anni cinquanta, e nel 1961 è stato eletto pilota dell'anno dello Sports Car Club of America. Dopo il ritiro dalle corse, avvenuto un paio d'anni più tardi, ha fondato uno dei team più vittoriosi della IndyCar Series e del campionato NASCAR. È conosciuto con il soprannome "Il capitano" (The Captain).[1]

Si è laureato nel 1959 alla Lehigh University in Pennsylvania, dove era membro della confraternita Phi Gamma Delta. È uno dei dirigenti aziendali della General Electric ed è stato presidente del Super Bowl XL a Detroit. È stato alla guida di The Home Depot e di Delphi Automotive prima di passare ad occuparsi del Super Bowl. La rivista Forbes ha stimato il suo patrimonio netto in 1,4 miliardi di dollari.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il padre era dirigente aziendale di una società impegnata nella produzione di metalli ed ha incoraggiato il figlio a divenire imprenditore.[3]. Da ragazzo comprava vecchie macchine, le riparava e le rivendeva; in 10 anni ha venduto circa 32 vetture[4].

La carriera da pilota[modifica | modifica wikitesto]

Ha fatto il suo esordio sul tracciato del Marlboro Motor Raceway di Upper Marlboro. Ha disputato due gran premi di Formula Uno, ed ha vinto una corsa della NASCAR nel 1963; non ha mai disputato una 500 Miglia di Indianapolis Indy 500: gli fu offerto un posto test da rookie, ma rifiutò. Acquistò fama che gli permise di essere eletto pilota dell'anno SCCA; nel 1965 si ritirò, concentrandosi sulla sua prima concessionaria Chevrolet a Philadelphia.

La carriera da costruttore[modifica | modifica wikitesto]

Ha fondato il suo team, la Penske, nel 1965 e nel 1969 la squadra ha esordito alla 500 Miglia di Indianapolis, ottenendone la prima vittoria nel 1972 con Mark Donohue; nel 1973 vinse la prima gara del campionato NASCAR. Dal 1977 ha smesso di occuparsi di quel che riguardava la Formula Uno in Europa. Nel 1982, è diventato presidente della Penske Truck Leasing.

La squadra partecipa oggi al campionato NASCAR e alla IndyCar Series. Precedentemente aveva preso parte al Campionato CART. Nel 2008, dopo molti tentativi, il team è riuscito ad ottenere la vittoria nella Daytona 500 con Ryan Newman.

Nel 2005, la Porsche volle ritornare a partecipare alle competizioni motoristiche degli Stati Uniti e scelse la Penske per prendere parte alla classe LMP2 dell'American Le Mans Series. Il team Penske-Porsches vinse immediatamente nel 2006, ripetendosi negli anni successivi, ottenne la vittoria della Petit Le Mans e, nel 2008, ha vinto la 12 Ore di Sebring.

Nel 2009, smise di prendere parte all'American Le Mans Series, gareggiando nel Grand-Am Rolex Sports Car Series per l'intera stagione.

Risultati in Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

1961 Scuderia Vettura Flag of Monaco.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
John M Wyatt III Cooper T53 8
1962 Scuderia Vettura Flag of the Netherlands.svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of South Africa (1928-1994).svg Punti Pos.
Dupont Team Zerex Lotus 24 9 -
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Riconoscimenti sportivi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) James Brant, Long-Range Vision, in Autoweek, vol. 63, nº 5, 4 marzo 2013, pp. 54–60.
  2. ^ (EN) Roger Penske - Forbes, forbes.com. URL consultato il 22 dicembre 2014.
  3. ^ (EN) Roger Penske Sports Biography, Photos & Rise To Success, Ca.askmen.com. URL consultato il 22 dicembre 2014.
  4. ^ (EN) Gale Encyclopedia of Biography: Roger Penske, Answers.com. URL consultato il 22 dicembre 2014.
  5. ^ Penske Roger Penske , motorsportshalloffame.com. URL consultato il 22 dicembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]