Rockin' All Over the World (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rockin' All Over the World (canzone)
Artista Status Quo
Tipo album Singolo
Pubblicazione 30 settembre 1977
Durata 6 min : 30 s
Album di provenienza Rockin' All Over the World
Genere Hard rock
Boogie rock
Blues rock
Etichetta Vertigo
Produttore Pip Williams
Registrazione luglio - agosto 1977
Formati vinile
Status Quo - cronologia
Singolo precedente
(1976)
Singolo successivo
(1978)

Rockin' All Over the World è il titolo di una canzone di John Fogerty dei Creedence Clearwater Revival, famosa anche come successo della rock band inglese Status Quo.

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

In origine la canzone è scritta da John Fogerty già leader, tra gli anni sessanta e i primi anni settanta, del gruppo rock statunitense dei Creedence Clearwater Revival. Contiene un testo leggero e divertente e viene pubblicata dal suo autore nel 1975, ottenendo un discreto successo commerciale.

Nel 1977, Rick Parfitt, chitarrista degli Status Quo, la ascolta casualmente alla radio e propone al resto della band di provare a farne una cover.

I Quo, tuttavia, non si limitano a questo, ma costruiscono il brano componendo una canzone nella canzone: innestano nel pezzo di Fogerty una nuova parte iniziale punteggiata dal pianoforte, un nuovo assolo di chitarra centrale ed una diversa conclusione finale che chiude il brano in crescendo con un nuovo efficacissimo motivo di chitarre, inserito in una base ritmica tipicamente boogie rock.

Il risultato è talmente lusinghiero che perfino il bassista del gruppo, Alan Lancaster, inizialmente assai restio all’iniziativa, è obbligato a fare marcia indietro e a riconoscere la bellezza del lavoro realizzato.

Il singolo sale al terzo posto delle classifiche inglesi dove raggiunge il milione di copie vendute[1] divenendo in breve uno dei grandi classici della band, mentre altre sei milioni di copie vengono vendute nel resto del mondo.[2]

Viene anche usato dalla band come brano di apertura del Live Aid nel luglio del 1985, divenendo l’inno della manifestazione.[3] Subito dopo la conclusione dell’evento, la Vertigo decide di ristampare e pubblicare di nuovo il singolo.

Sebbene il pezzo venga giustamente accreditato a John Fogerty, è la versione degli Status Quo in assoluto quella più famosa e conosciuta; le stesse numerose ulteriori cover della canzone (ad es. da parte di gruppi come Georgia Satellites, Bon Jovi e perfino i Coldplay, che ne accennarono uno spezzone durante il brano In My Place al Live 8, nel 2005)[4] sono in maggior parte basate sul modello elaborato dalla longeva band britannica.

Rockin’ All Over the World rimane ancora oggi nel mondo il brano più celebre degli Status Quo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Versione 1977[modifica | modifica wikitesto]

  1. Rockin' All Over the World - 3:33 - (J. Fogerty)
  2. Ring of Change - 4:21 - (Rossi/Young)

Versione 1985[modifica | modifica wikitesto]

  1. Rockin' All Over the World - 3:33 - (J. Fogerty)
  2. Paper Plane - 2:57 - (Rossi/Young)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

British singles chart[modifica | modifica wikitesto]

"Rockin’ All Over the World" nelle classifiche inglesi - ingresso: 08-10-1977
Settimana 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17
Posizione
32
17
11
6
5
4
4
3
3
3
3
8
11
25
20
37
43
uscito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito ufficiale. URL consultato il 22 agosto 2008.
  2. ^ www.octopusmediaink.com. URL consultato il 22 agosto 2008.
  3. ^ Sito ufficiale. URL consultato il 22 agosto 2008.
  4. ^ Intervista a Chris Martin dei Coldplay sul quotidiano La Repubblica. URL consultato il 22 agosto 2008.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock