Renzo Pezzani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ritratto giovanile di Renzo Pezzani, opera di Donnino Pozzi.

Renzo Pezzani (Parma, 4 giugno 1898Castiglione Torinese, 14 luglio 1951) è stato un poeta e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Renzo Pezzani
Targa commemorativa sulla casa natale di Renzo Pezzani in via Bixio a Parma.

Dopo aver ottenuto il diploma di maestro elementare, agli inizi degli anni venti divenne insegnante e iniziò a scrivere.

Fondò la rivista Difesa artistica, collaborò anche con altre riviste quali il Giornale del Balilla, Cuor d'Oro e Corriere dei Piccoli. Nella sua copiosa produzione numerosi sono i volumi di letture per bambini e per le scuole elementari, poesie in lingua e in dialetto parmigiano, testi per opere musicali. Tradusse dal francese il romanzo Il segno sulle mani (Le signe sur les mains)[1] dello scrittore cattolico Émile Baumann (1868-1941).

Nel 1926 abbandonò l'insegnamento per disagi nati da questioni politiche.

È tumulato a Parma, presso il cimitero della Villetta.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Nota: l'elenco non è completo.

  • Ombre (versi), Parma, M. Fresching, 1920.
  • Artigli, Eto, Parma 1923.
  • La Stella verde, storia d'un ragazzo e d'un sogno (romanzo fiabesco), Torino, Società editrice internazionale, 1926.
  • La rondine sotto l'arco (liriche), Torino, Società editrice internazionale, 1926.
  • Il sogno di un piccolo re (fiaba in versi, illustrata da E. Carboni), Società editrice internazionale, 1926.
  • Racconti del coprifuoco, Pavia, Artigianelli, 1930.
  • L'usignolo nel claustro (liriche), Milano, Ed. Alpes, 1930.
  • Corcontento (romanzo per ragazzi), Torino, Società editrice internazionale, 1931.
  • Angeli verdi (canzoniere degli alberi italiani), Società editrice internazionale, 1932.
  • L'apostolo dell'illusione, Pavia, Artigianelli, 1933.
  • Sole, solicello, Brescia, La Scuola Editrice Tip., 1933
  • Credere (quattordici racconti), Torino, Società editrice internazionale, 1934.
  • La casa del padre, Pavia, Ancora, 1935.
  • Il viatico nella tempesta (racconto), Vicenza, Tip. Commerciale Editrice, 1935.
  • Belverde (canzonette), Torino, Società editrice internazionale, 1935.
  • Ruggine (fiabe), Torino, Società editrice internazionale, 1937.
  • Bornisi (versi in dialetto parmigiano, con cinque disegni dell'autore), Parma, [s.n.], 1939.
  • La stirpe prediletta (dieci racconti eroici), Torino, Società editrice internazionale, 1940.
  • Il grano d'incenso (operetta in tre atti per la musica di don Giuseppe Biella), Pavia, Ancora, 1940.
  • Il re artigiano e altri racconti, Torino, Il Verdone, 1943.
  • Tarabacli (versi in dialetto parmigiano), Torino, Edizioni Il Verdone, 1943.
  • Gesù, Giuseppe, Maria (leggende cristiane illustrate da L. Barilli), Torino, Edizioni Il Verdone, 1943.
  • Oc' luster (poesie parmigiane), Parma, ed. Famija Pramzana, 1950.
  • Orchidea nera (romanzo avventuroso), Torino, Società editrice internazionale, 1950.
  • Innocenza, Torino, Società editrice internazionale, 1950.
  • L'acqua
  • Ecco l'Italia

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Diversi istituti scolastici portano il nome del poeta, tra questi la scuola elementare "Renzo Pezzani" di San Lazzaro di Savena (BO), l'Istituto comprensivo (scuola primaria e secondaria) "Renzo Pezzani" di via Martinengo a Milano, l'omonima scuola elementare di via Tor De Schiavi di Roma, quella primaria di via Puccini a Parma, quella primaria di via Wibicky a Reggio Emilia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pubblicato dall'Istituto di propaganda libraria, Milano, 1941. Collezione Il grappolo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN37725425 · ISNI (EN0000 0000 8034 5500 · SBN IT\ICCU\CFIV\047403 · LCCN (ENn82088782 · WorldCat Identities (ENn82-088782