Renate Gebhard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Renate Gebhard
Renate Gebhard consultazioni Quirinale 2019-08-22.JPG

Deputata della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato 15 marzo 2013
Legislature XVII, XVIII
Gruppo
parlamentare
Gruppo misto - componente: Minoranze Linguistiche
Circoscrizione Trentino-Alto Adige
Collegio XVIII: Bressanone
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Südtiroler Volkspartei
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Università Università di Innsbruck
Professione Avvocato

Renate Gebhard (Bolzano, 2 maggio 1977) è una politica italiana.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Originaria di Lazfons, frazione di Chiusa, si è diplomata all'istituto tecnico commerciale a Bressanone ed è laureata in giurisprudenza, avendo studiato presso le università di Innsbruck, Padova e Genova. Dal 2006 esercita la professione di avvocato.

Iscritta alla SVP-Frauen, sezione femminile della Südtiroler Volkspartei, la Gebhard è stata consigliere comunale nel suo comune d'origine.

Elezione a deputato[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013, dopo essersi classificata al secondo posto nel turno di elezioni primarie indette dal suo partito per ripartire le candidature alla Camera dei deputati, alle elezioni politiche del 2013, è stata eletta deputata della XVII Legislatura. Alla Camera, assieme agli altri 5 eletti della SVP, si iscrive alla componente del gruppo misto Minoranze linguistiche e fa parte della Commissione Finanze e della Commissione Parlamentare per l'attuazione del federalismo fiscale.

Alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 si ricandida alla camera bassa per la lista unificata SVP-PATT nel collegio uninominale di Bressanone; le urne la vedono uscire vincente con il 64,98% delle preferenze, garantendole la riconferma a Montecitorio.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]