Ready at Dawn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ready at Dawn Studios
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazione2003
Fondata da
  • Didier Malenfant
  • Andrea Pessino
  • Ru Weerasuriya
Sede principaleIrvine
GruppoOculus VR, LLC
SettoreInformatico
ProdottiVideogiochi
Sito webwww.readyatdawn.com/

Ready at Dawn è un'azienda sviluppatrice di videogiochi statunitense, fondata nel 2003 da Didier Malenfant, Andrea Pessino e Ru Weerasuriya, ex-dipendenti della Blizzard Entertainment e della Naughty Dog, con sede ad Irvine (California). L'azienda è nota principalmente per i videogiochi creati per Sony PSP.

Nel 2009 annunciano di stare lavorando ad un nuovo engine per le console Sony PlayStation 3 e Sony PSP.

In occasione dell'E3 2013 la compagnia presenta il suo nuovo progetto in esclusiva PlayStation 4: The Order: 1886.[1]

Il 27 maggio 2014 la compagnia annuncia lo slittamento di The Order: 1886 ai primi mesi del 2015. Il motivo del rinvio è spiegato da Ru Weerasuriya come indispensabile per poter raggiungere la qualità e le promesse fatte dal team ai giocatori.

Il 22 giugno 2020 Ready at Dawn viene acquisita da Oculus VR[2], a sua volta acquisita da Facebook a marzo 2014[3], il che provoca la sospensione dei progetti di sviluppo per Lone Echo II (successivamente ripresi[2][4][5]) e per un possibile seguito di The Order: 1886[2][4][5].

Titoli[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Data di uscita (USA) Piattaforma
Daxter 14 marzo 2006 PlayStation Portable
God of War: Chains of Olympus 4 marzo 2008 PlayStation Portable
Ōkami 15 aprile 2008 Wii
God of War: Ghost of Sparta 2 novembre 2010 PlayStation Portable
God of War: Origins Collection 13 settembre 2011 PlayStation 3
The Order: 1886 20 febbraio 2015 PlayStation 4
De-formers 21 aprile 2017 PlayStation 4, Microsoft Windows, Xbox One
Lone Echo 20 luglio 2017 Microsoft Windows
Echo Combat 15 novembre 2018 Microsoft Windows

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Annunciato The Order: 1886 per PS4, su ign.com. URL consultato l'11 dicembre 2013.
  2. ^ a b c (MUL) Mike Verdu, VP, AR/VR Content at Facebook, Welcoming Ready At Dawn to Facebook, su oculus.com, 22 giugno 2020. URL consultato il 10 gennaio 2021.
  3. ^ (EN) Chris Welch, Facebook buying Oculus VR for $2 billion, su The Verge, 25 marzo 2014. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  4. ^ a b Matteo Zibbo, Ready At Dawn acquisito da Facebook: lo studio di The Order 1886 entra negli Oculus Studios, su Eurogamer Italia, 23 giugno 2020. URL consultato il 10 gennaio 2021.
  5. ^ a b Michele Galluzzi, Ready at Dawn acquisita da Facebook: quale futuro per The Order?, su Everyeye.it, 23 giugno 2020. URL consultato il 10 gennaio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN137630181 · BNF (FRcb151159974 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-137630181