Quartarete

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Quartarete TV)
Quartarete
Stato Italia Italia
Lingua Italiano
Tipo generalista
Versioni Quartarete 576i (SDTV)
(data di lancio: anni 1980)
Editore Canale Italia S.r.l
Diffusione
Terrestre

Canale Italia Mux 2
Quartarete (Italia)
DVB-T - FTA
Canale 281 SD

Quartarete, ufficialmente Canale Italia 11, è un canale televisivo di proprietà di Canale Italia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nata negli anni ottanta, era visibile nella regione Piemonte.

I proprietari della rete, nella sua prima fase, aprirono anche Quartarete 2, verso il 1981, che fungeva da ripetitore della neonata Videomusic che, a Torino, si vedeva anche col marchio dell'emittente torinese, che poi scomparve. Negli anni novanta, tra il 1995 e il 2000 c'è stata anche una sede distaccata dell'emittente ad Asti che trasmetteva il proprio tg locale denominato TGA, una rubrica di approfondimento sull'attualità locale trasmessa bisettimanalmente verso le 20,20 e la diretta della corsa del Palio cittadino.

Fra i programmi trasmessi troviamo il notiziario T4 e la trasmissione sportiva Serata Juve; inoltre trasmette anche le manifestazioni della città.

Il suo direttore responsabile è stato il giornalista Darwin Pastorin dal 2009 mentre dal 2015 diventa Patrizia Corgnati.

Nel 2011, grazie all'accordo con la Lega Basket, trasmette in esclusiva e in diretta le partite in trasferta dell'Angelico Biella e della Novipiù Casale Monferrato.

Nel 2014, grazie all'intesa raggiunta fra Comune e il Collegio dei Rettori, acquisisce i diritti per trasmettere in diretta e in esclusiva (dall'avvio del corteo storico sino alla finale) il Palio di Asti che sarà visibile in simulcast e a reti unificate con gli altri canali Quartarete blu e il canale 3D dell'emittente (ch. 511) nell'intero territorio del nord-ovest[1].

Il 18 gennaio 2017, a seguito di una forte crisi finanziaria, il Tribunale di Torino dichiara il fallimento dell'emittente e ne autorizza la prosecuzione delle trasmissioni.[2][3].

A partire dal 10 maggio 2017, il canale ha interrotto la programmazione limitandosi alla sola trasmissione di film ed è diventato visibile solo in streaming sul sito ufficiale dell'emittente[4]. Dal 25 maggio 2017 ha interrotto anche le trasmissioni via streaming.

Il 27 luglio 2017, l'emittente torna ma sotto la gestione di Canale Italia che l'ha rilevata, e viene rinominata Canale Italia 11.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione