Please Kill Me

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Please Kill Me
Autore Gillian McCain, Legs McNeil
1ª ed. originale 1997
Genere saggio
Lingua originale inglese
Ambientazione Inghilterra, USA, 1977-1979

Please Kill Me è un libro di Gillian McCain e Legs McNeil.

Il libro[modifica | modifica wikitesto]

Please Kill Me esplora il mondo del punk in tutte le sue vicende, le droghe, il sesso, le follie e i malesseri di molte persone che appartengono a questa "categoria". Ci porta dal trattamento elettroshock di Lou Reed, alle morti per overdose di Sid Vicious e Johnny Thunders; racconta le complicate scappatelle di Dee Dee Ramone, e tutti altri particolari, tutte altre storie che ci portano a scoprire quella ribellione che fecero a fine anni settanta con l'avvento di gruppi come Sex Pistols o Clash per quelle persone che allora non c'erano. Un intreccio di racconti di protagonisti di questa ondata punk, senza omettere i dolori e le sensazioni di queste persone. Quasi un saggio su questo tema che fece tanto discutere, per la violenza di molti sostenitori di questa "cultura". Un viaggio negli abissi e nei paradisi della creatività.

L'autore[modifica | modifica wikitesto]

Legs McNeil, uno dei fondatori della fanzine punk, ha vissuto una storia in prima persona, e di cui è stato testimone oculare, rendendolo quindi molto qualificato sul tema: mette tutto questo a nudo nel suo libro.

Citazioni sui punk[modifica | modifica wikitesto]

Ed Sanders dice così dei punk:

« I punk mi ricordavano gli armadilli: gente che vestiva una specie di armatura per proteggersi dai tentacoli dell'iridio che cercano di afferrarli. Una cosa come l'apocalittica-fine-del-mondo-è-prossima-e-allora-avanti-io-sono-pronto. Sai, del tipo: “Visto che deve succedere, allora forza, sono pronto, vomitatemi addosso, così, non c'è problema, sono lavabile”. C'era qualcosa di individualmente apocalittico nel punk… un'apocalisse personale, un indurimento. »
(Ed Sanders)

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]