Plasmatics

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Plasmatics
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Heavy metal
Hard rock
Punk rock
Post-punk
Periodo di attività 1977-1988
Etichetta Stiff Records
Capitol Records
Passport/JEM
Profile Records
Plasmatics Media, Inc.
Album pubblicati 7
Studio 5
Live 0
Raccolte 2
Sito web

I Plasmatics sono stati un gruppo musicale statunitense punk rock, nato a New York nel 1977. Vi militava la famosa cantante poi solista Wendy O. Williams[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente il gruppo venne formato dall'ex spogliarellista Wendy O. Williams e dal chitarrista Richie Stotts, ai quali si aggiungeranno in seguito Wes Beech (chitarra), Stu Deutsch (batteria) e Jean Beauvoir (basso). Nel 1977 la band cominciò a fare i primi concerti caratterizzati da elementi in seguito shock rock come nudità della cantante, che inoltre, armata di motosega distruggeva chitarre e faceva saltare in aria auto Cadillac. Lentamente, il gruppo autoproduce tre singoli e nel 1980 viene pubblicato il loro album d'esordio New Hope for the Wretched. Si sposteranno invece dal punk rock a un heavy metal più duro i successivi due lavori, Beyond the Valley of 1984 e il fortunato Coup d'État, ritenuto da molti il capolavoro del gruppo[1].

In seguito alla pubblicazione di quest'album la band si scioglie per poi venire rifondata nel 1987 da Wendy con una formazione totalmente nuova, che frutterà l'album Maggots: The Record. A causa del suo insuccesso però i Plasmatics si scioglieranno definitivamente[1].

La cantante e leader Wendy O. Williams continuerà la carriera come solista fino al 1991; il 6 aprile 1998 è morta suicida all'età di 48 anni.

Recentemente, l'etichetta MVD ha pubblicato un DVD intitolato Wendy O. Williams and The Plasmatics - 10 Years of Revolutionary Rock and Roll e incentrato sulla vita, la carriera e i concerti della band e di Wendy.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Ultimi componenti[modifica | modifica wikitesto]

Ex-componenti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1978 - Butcher Baby / Fast Food Service (Live) / Concrete Shoes (Live)
  • 1979 - Dream Lover / Corruption / Want You Baby
  • 1980 - Butcher Baby / Tight Black Pants (Live)
  • 1980 - Monkey Suit / Squirm (Live)

DVD[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Johannes Antonius van den Heavel (a cura di), Enciclopedia Rock, Hard & Heavy, Arcana Editrice, 1991, ISBN 88-85859-77-1.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]