Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Pitom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 30°33′07″N 32°05′55″E / 30.551944°N 32.098611°E30.551944; 32.098611

Pitom
Per-Atoum
Saqqara, rilievo di horemheb, 1332-1323 ac., B 02.JPG
Rilievo con prigionieri nubiani della tomba di Horemheb a Saqqara. Museo civico archeologico di Bologna.
Civiltà Civiltà egizia
Utilizzo Città
Epoca II millennio a.C. circa
Localizzazione
Stato Egitto Egitto
Governatorato Basso Egitto
Dimensioni
Superficie Sconosciuta

Pitom (ebraico פתם, greco Ἠοώων πόλις) è un'antica città egiziana situata nella parte orientale del delta del Nilo, presso la zona dei Laghi Amari. Il nome egiziano significa "casa di Atum" (Pi-Atum).

Secondo il biblico Libro dell'Esodo (Es1,11) la città fu costruita dagli Ebrei ridotti in schiavitù, assieme alla città di Ramses, identificata con Pi-Ramses. Più precisamente, mentre la città di Pi-Ramses fu fatta costruire dal faraone Ramses II, la città di Pitom era già stata costruita durante il regno del faraone Horemheb, predecessore di Ramses I (nonno di Ramses II), non ebbe modifiche sotto Ramses I e Seti I (padre di Ramses II) ed ebbe pochi ampliamenti sotto il regno di Ramses II.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]