Pimenta (botanica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pimenta
Pimenta racemosa 26zz.jpg
Pimenta racemosa
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Eudicotiledoni centrali
(clade) Superrosidi
(clade) Rosidi
(clade) Eurosidi
(clade) Eurosidi II
Ordine Myrtales
Famiglia Myrtaceae
Sottofamiglia Myrtoideae
Tribù Myrteae
Genere Pimenta
Lindl., 182
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Myrtales
Famiglia Myrtaceae
Sottofamiglia Myrtoideae
Tribù Myrteae
Genere Pimenta
Sinonimi

Amomis
O.Berg
Cryptorhiza
Urb.
Evanesca
Raf.
Krokia
Urb.
Mentodendron
Lundell
Myrtekmania
Urb.
Pimentus
Raf.
Pseudocaryophyllus
O.Berg

Specie

Pimenta (Lindl., 1821) è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Myrtaceae, diffuso in America centrale e meridionale[1].

Tra le specie qui incluse la più nota è sicuramente Pimenta dioica, comunemente nota come Pimento, dalla quale si ricava la spezia nota come "pepe della Giamaica".

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

All'interno del genere Pimenta sono incluse le seguenti 19 specie[1]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Pimenta Lindl. | Plants of the World Online | Kew Science, su Plants of the World Online. URL consultato il 25 febbraio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica