Phalaenopsis bastianii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Phalaenopsis bastianii
Phalaenopsis bastianii Orchi 2531.jpg
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Liliidae
Ordine Orchidales
Famiglia Orchidaceae
Sottofamiglia Epidendroideae
Tribù Vandeae
Sottotribù Aeridinae
Genere Phalaenopsis
Specie P. bastianii
Classificazione APG
Ordine Asparagales
Famiglia Orchidaceae
Nomenclatura binomiale
Phalaenopsis bastianii
O.Gruss & Roellke, 1991
Sinonimi

Phalaenopsis bastianii f. flava
O.Gruss & Roellke, 1991

Phalaenopsis bastianii O.Gruss & Roellke, 1991 è una pianta della famiglia delle Orchidaceae endemica delle isole Filippine[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È un'orchidea di taglia da piccola a media, a comportamento epifita, come tutte le specie del genere Phalaenopsis a crescita monopodiale. Presenta un corto fusto portante da 2 a 10 foglie di forma da obovato-ellittica a cuneiforme, ad apice rotondo e dentellato. La fioritura avviene normalmente dalla primavera all'autunno, mediante un'infiorescenza incurvata che aggetta lateralmente, lunga da 15 a 50 centimetri, ramificata e portante in ogni ramo da 2 a 7 fiori. Questi sono grandi da 3 a 4 centimetri, piuttosto spessi, lucidi di colore che varia da bianco verdastro a giallo con marcate macchie di colore da fucsia a marroncino in petali e sepali (entrambi a forma lanceolata). Il labello è trilobato coi bordi laterali rialzati e di colore rosa maculato di arancione e presenta margini molto frastagliati e alcune appendici bianche sul lobo centrale.[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è endemica delle isole Filippine, in particolare della Provincia di Sulu, corrispondente all'omonimo arcipelago, posto a sudovest dell'isola di Mindanao, dove cresce epifita sugli alberi della foresta pluviale[2].

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa pianta è bene coltivata in panieri appesi, su supporto di sughero oppure su felci arboree e richiede in coltura esposizione all'ombra, temendo la luce diretta del sole, e temperature piuttosto calde per tutto il corso dell'anno, in particolare all'epoca della fioritura[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Phalaenopsis bastianii, in World Checklist of Orchidaceae, Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 17 luglio 2014.
  2. ^ a b c Phalaenopsis bastianii, in Internet Orchid Species Photo Encyclopedia. URL consultato il 17 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]