Penisola di Kii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 34°18′10″N 135°57′18″E / 34.302778°N 135.955°E34.302778; 135.955

UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
Siti sacri e vie dei pellegrini nella penisola di Kii
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Daimonzaka28-640.jpg
TipoCulturali
Criterio(ii) (iii) (iv) (vi)
PericoloNon in pericolo
Riconosciuto dal2004
Scheda UNESCO(EN) Sacred Sites and Pilgrimage Routes in the Kii Mountain Range
(FR) Scheda

La penisola di Kii (in giapponese: 紀伊半島, Kii Hantō) è una delle più grandi penisole dell'isola di Honshū, in Giappone. La maggior parte del territorio ricade entro i confini della prefettura di Wakayama, mentre parti minori sono amministrate dalle prefetture di Osaka, di Nara e di Mie. A ovest della penisola di Kii si trova la baia di Osaka e il canale di Kii, mentre a sud e a est si apre l'Oceano Pacifico.

Nel 2004 tre siti della penisola di Kii sono stati inseriti nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO:

  • la regione montuosa nella parte settentrionale;[1]
  • alcuni templi nella parte meridionale;[1]
  • il Monte Kōya, la montagna sacra che si trova nella parte occidentale.[1]

Posizione[modifica | modifica wikitesto]

La penisola si trova nella parte meridionale dello stato e comprende 4 prefetture diverse:

La posizione della Penisola di Kii rispetto allo stato

tutte queste prefetture fanno parte della regione di Kansai

Morfologia e Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

La penisola è attraversta dalla Linea tettonica mediana giapponese.[2] Vicino a questa penisola ci sono delle comunità di coralli molto simili a una barriera corallina ed è la barriera corallina più a nord del pianeta[3] (tranne le barriere coralline delle acque fredde) grazie alla presenza della corrente di Kuroshio. Questi coralli sono però minacciati dai cambiamenti climatici e dall'intervento dell'uomo.[4]

Grazie all'influenza della corrente di Kuroshio il clima dell'area è uno dei più piovosi climi subtropicali della Terra: con 5 metri di pioggia all'anno e una media annuale di 3.85 metri nella città di Owase. La penisola è spesso colpita dagli Tifoni, con piogge anche di 940 mm.

Buona parte della penisola è occupata dalla foresta tempaerata, e dato che il clima è troppo piovoso per l'agricoltura e la costa è ricca di Rie e cascate, le attività prevalenti sono la cura delle foreste e la pesca.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Sacred Sites and Pilgrimage Routes in the Kii Mountain Range, su whc.unesco.org.
  2. ^ Kii peninsula (PDF), su coremoc.go.jp (archiviato dall'url originale il 26 aprile 2012).
  3. ^ Ministero dell'Ambiente del Giappone, Coral Reefs of Japan.
  4. ^ Projecting Coral Reef Futures Under Global Warming and Ocean Acidification, su science.sciencemag.org.
  5. ^ Kozue Taguchi, Forestry and the Forest Industry in Japan, pp. 230-237, ISBN 0-7748-0883-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN245810410 · NDL (ENJA00631945