Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Canale di Kii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Canale di Kii interno
stretto
di Kitan
stretto
di Naruto
isola
Awaji
mare
interno
di Seto
baia di Osaka
canale di Kii interno
penisola
di Kii
canale di Kii esterno
Shikoku
capo Hinomisaki
capo Gamouda
Kii-Channel 1.png
Canale di Kii interno
Canale di Kii interno ed esterno
Canale di Kii interno ed esterno

Il canale di Kii (紀伊水道 Kii-suidō?),[1] detto anche stretto di Kii,[2][3] è il canale naturale che separa l'isola di Shikoku ad est dalla penisola di Kii ad ovest, in Giappone. Si divide nel canale di Kii interno, verso nord, e nel più ampio canale di Kii esterno, verso sud, oltre il quale si trova l'Oceano Pacifico. Prende il nome dall'antica provincia di Kii, che si trovava nella penisola di Kii.[4]

Canale di Kii interno[modifica | modifica wikitesto]

A nord del canale interno si trovano verso ovest il mare interno di Seto e verso est la baia di Osaka, separate dall'isola Awaji; il canale è collegato al mare interno dallo stretto di Naruto e alla baia di Osaka dallo stretto di Kitan. A sud termina nella linea ideale che congiunge il capo Hinomisaki, situato nella penisola di Kii, e il capo Gamouda nel territorio di Anan, nell'isola di Shikoku.[4]

Canale di Kii esterno[modifica | modifica wikitesto]

Il canale di Kii esterno si trova a sud del canale di Kii interno e termina a sud nella linea che congiunge a est il capo Shionomisaki di Kushimoto, nella penisola di Kii, e a ovest il capo Muroto, nel territorio comunale di Muroto, in Shikoku. A sud di tale linea si estende l'Oceano Pacifico.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Teikoku's Complete Atlas of Japan, ISBN 4-8071-0004-1
  2. ^ (EN) Marine Gazetteer Placedetails, su marineregions.org.
  3. ^ Library of Congress, Library of Congress Subject Headings, Library of Congress, 2006, p. 3782.
  4. ^ a b c (EN) A regional biogeography of shore molluscs: influence of the Kuroshio current and the two capes, su ncbi.nlm.nih.gov. URL consultato il 30 maggio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giappone