Parlamento del Regno d'Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parlamento del Regno d'Italia
Coat of arms of the Kingdom of Italy (1890).svg
Stemma del Regno d'Italia
Stato Italia Italia
Tipo Bicamerale
Camere Camera dei deputati (sostituita poi dalla Camera dei fasci e delle corporazioni), Senato del Regno
Istituito 17 marzo 1861
Predecessore Parlamento del Regno di Sardegna
Operativo dal 17 marzo 1861
Soppresso 18 giugno 1946
Successore Consulta Nazionale
Sede Torino (1861-1865)
Firenze (1865-1871)
Roma (1871-1946)

Il Parlamento del Regno d'Italia era l'organo legislativo del Regno d'Italia, nato dopo il Risorgimento.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il Parlamento del Regno d'Italia, succeduto al precedente Parlamento del Regno di Sardegna, istituito all'atto dell'unificazione nazionale nel 1861, fu formalmente soppresso per effetto del referendum istituzionale del 2 giugno 1946 che istituì la Repubblica.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Aveva struttura bicamerale, articolata in due assemblee:

Tale struttura riproponeva quella che era stata propria del Regno di Sardegna a partire dalla concessione dello Statuto albertino, nel 1848.

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]