Ottavio Mirto Frangipani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ottavio Mirto Frangipane
arcivescovo della Chiesa cattolica
Archbishop CoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Vescovo di Caiazzo
Vescovo di Tricarico
Arcivescovo di Taranto
Nato 11 aprile 1544 a Napoli
Consacrato vescovo 8 dicembre 1572
Elevato arcivescovo 20 giugno 1605

Ottavio Mirto Frangipane (Napoli, 11 aprile 1544Taranto, 24 luglio 1612) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ottavio Mirto Frangipane nacque a Napoli l'11 aprile 1544 da Silvio e Laura della Gatta .Era il nipote di Fabio Mirto Frangipane. Nel 1565 divenne abate di S. Benedetto di Capua e dal 1572 venne nominato vescovo di Caiazzo, fu poi nominato da papa Sisto V governatore di Bologna, quindi nunzio apostolico nelle Fiandre (20 aprile 1596 - 12 giugno 1606) e a Colonia , poi Vescovo di Tricarico e infine Arcivescovo di Taranto. Arcivescovo di Taranto (20 giugno 1605), dopo aver tentato invano di ottenere la diocesi di Salerno, il F. riuscì a tornare in Italia soltanto alla fine del 1606. Nella sua diocesi poté continuare a esplicitare al meglio la sua vocazione di pastore di anime piuttosto che di accorto politico. Dopo aver compiuto una visita accurata, convocato un sinodo, aggiornato le costituzioni ecclesiastiche, portato a termine lavori di abbellimento del palazzo episcopale, morì il 24 luglio 1612 a Taranto e le sue spoglie vennero tumulate nella basilica di S. Cataldo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Mirto Frangipane scrisse Directorium ecclesiasticae disciplinae ec ( 1597) , Epistolae e Sermoni

Controllo di autorità VIAF: (EN3285521 · GND: (DE118692593