Operazione Ranch Hand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Operazione Ranch Hand
parte della Guerra del Vietnam
Aeromobili dell'U.S. Air Force in missione sui campi vietnamiti
Aeromobili dell'U.S. Air Force in missione sui campi vietnamiti
Data 1962 - 1963
Luogo Vietnam, Laos, Cambogia
Esito scarsi risultati per gli americani
Schieramenti
Voci di operazioni militari presenti su Wikipedia

L'Operazione Ranch Hand (in inglese corrisponde al nostro "Vaccaro") fu una peculiare campagna d'irrorazione di defolianti attuata mediante impiego di aeromobili che l'esercito americano organizzò nel periodo 1962 - 1971 agli albori della Guerra del Vietnam. Fu una delle prime operazione belliche condotte in Viet Nam dall'aviazione statunitense, sia tramite elicotteri, che mediante aerei ed il bersaglio specifico venne individuato nelle foreste pluviali della regione della foce del Mekong. L'U.S. Air Force iniziò lo spargimento di erbicidi e defolianti (compreso l'Agente Orange), scopo dell'operazione fu la distruzione della jungla e dei campi coltivati che forniscono cibo ai viet cong. In realtà sia strategicamente, che tatticamente, l'operazione sortì una limitata efficacia, in quanto i vietcong disponevano di attrezzatissimi rifugi sotterranei organizzati su più piani e su più livelli (erano presenti anche infermerie sotterranee) e, per l'approvvigionamento di munizioni, viveri e truppe fresche, si serviva di una strada, il cosiddetto "Sentiero di Ho Chi Minh" che percorreva il Laos (per tutta la sua lunghezza) e la Cambogia (le regioni settentrionali), quindi sita in stati esteri rispetto al Vietnam. Pertanto, negli anni a seguire, l'aviazione americana iniziò a bombardare anche Laos e Cambogia (nel 1970 vennero anche invasi, cosicché anche a questi paesi si estese il conflitto vietnamita, col risultato di far consolidare ed aumentare anche in Laos ed in Cambogia i preesistenti movimenti di guerriglia d'ispirazione comunista, rispettivamente il Pathet Lao che prenderà il potere in Laos nel novembre 1975 ed i Khmer Lieu - i "Khmer delle montagne", tristemente noti come "Khmer Rossi" che presero il potere il 17 aprile 1975 in Cambogia) e sulle giungle vietnamite iniziò a lanciare uno speciale prototipo di bombe ad elevato potenziale in grado di distruggere i bunker sotterranei su un vasto raggio, la bomba tellurica.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]