Open Invention Network

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'Open Invention Network (OIN) è un'azienda che acquista brevetti e li rilicenzia gratuitamente a enti che, a loro volta, si impegnano a non esercitare i propri brevetti contro sistemi e applicazioni Linux e sistemi analoghi[1].

La società ha sede a Durham (in Carolina del Nord, Stati Uniti d'America) e fu fondata il 10 novembre 2005 da IBM, Novell, Philips, Red Hat, e Sony. NEC divenne membro successivamente. L'amministratore delegato è Keith Bergelt[2].

OIN possiede i brevetti per i servizi web di Commerce One, precedentemente acquistati da Novell per 15,5 milioni di dollari, che coprono diversi processi fondamentali nel commercio elettronico business-to-business usati attualmente.

I fondatori di OIN intendono scoraggiare le minacce legali rivolte contro Linux e le applicazioni ad esso legate, in modo da proteggere il software libero[3]. Nell'aprile del 2010 OIN contava più di 100 aziende licenziate (licensee)[4].

La lista delle tecnologie che OIN considera fondamentali secondo Mark Webbink (Red Hat)[5] includono Apache, Eclipse, Evolution, Fedora Directory Server, Firefox, GIMP, GNOME, KDE, Mono, Mozilla, MySQL, Nautilus, OpenLDAP, OpenOffice.org, Perl, PostgreSQL, Python, Samba, SELinux, Sendmail, e Thunderbird.[6]

Il 26 marzo 2007, Oracle ha preso parte al portafoglio OIN, quindi impegnandosi a non esercitare brevetti contro sistemi GNU/Linux compresi i concorrenti MySQL e PostgreSQL[7] quando usati come parte di un sistema GNU/Linux.

Il 7 agosto 2007, anche Google ha preso parte di OIN come licensee[8], seguito il 2 ottobre 2007 da Barracuda Networks[9] e il 23 marzo 2009 da TomTom[10].

Il 20 dicembre 2010 prende parte a OIN il gruppo The Document Foundation, nato alla creazione di LibreOffice, fork di OpenOffice.org,[11] e il giorno seguente anche KDE si unisce a OIN.[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cover Pages web site, Open Invention Network Collects Patents to Promote Royalty-Free Linux, November 11, 2005.
  2. ^ Open Invention Network web site, Management Team. Visitato il 26 giugno 2008.
  3. ^ (EN) Copia archiviata, su totaltele.com. URL consultato il 9 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 12 settembre 2009).
  4. ^ (EN) [1]
  5. ^ Mark Webbink in Linux Magazine, The Open Invention Network, 27 aprile 2006.
  6. ^ (EN) OIN Community of Licensees
  7. ^ (EN) Stephen Shankland, Oracle bands with open-source patent group, News.com, 26 marzo 2007. URL consultato il 27 marzo 2007.
  8. ^ InformationWeek, Google To Join Group To Protect Linux From Possible Patent Challenge, 7 agosto 2007
  9. ^ Matt Asay, Barracuda Networks: An unsung hero of open source and a new member of Open Invention Network, barracudanetworks.com, In the News, October 2, 2007.
  10. ^ PRWEB, Open Invention Network Extends The Linux Ecosystem As TomTom Becomes Licensee.
  11. ^ (EN) The Document Foundation joins Open Invention Network
  12. ^ (EN) KDE e.V. Joins Open Invention Network

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]