Oberto II (Margravio di Milano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Oberto II (X secolo – dopo 1014) fu Conte Palatino e marchese di Milano e di Genova della casata degli Obertenghi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Oberto I e di Guilla di Bonifazio, marchese di Spoleto.

Successe al padre Oberto I morto nel 975, assieme a suo fratello Adalberto I, come conte palatino, margravio della Marca Obertenga, marchese di Milano e di Genova, conte di Luni, Genova, Tortona e Milano, con diritti su Bobbio (feudo monastico), Pavia, Piacenza, Cremona, Parma e territori nei comitati di Padova, fra cui Monselice, Ferrara, Gavello (Rovigo) e nella Marca di Tuscia.

Nel 1002 si unì ad Arduino d'Ivrea nella rivolta contro Enrico II il Santo, imperatore del Sacro Romano Impero. Fu il progenitore nelle nobili casate degli Estensi, dei Malaspina e dei Brunswich e Hannover.[1]

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Oberto ebbe i seguenti figli:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. D'Este, Torino, 1835. ISBN non esistente.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]