Niantic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Niantic, Inc.
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazione2010
Fondata daJohn Hanke
Sede principaleSan Francisco, California
Persone chiave
  • John Hanke (CEO)
  • Mike Quigley (CMO)
  • Dennis Hwang (art director)
ProdottiIngress, Field Trip, Endgame, Pokémon Go
Sito web

Niantic, Inc. è una società di sviluppo software statunitense con sede a San Francisco, California. L'azienda è stata fondata nel 2010 da John Hanke come Niantic Labs, una startup interna a Google[1], prima che venisse separata da Google come un'entità indipendente nel 2015.[2][3][4]

Niantic è più nota per lo sviluppo dei giochi per cellulari di realtà aumentata, come Ingress nel 2013,[1][5] e Pokémon Go realizzato con la collaborazione di The Pokémon Company nel 2016.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda prende il nome dalla nave baleniera Niantic, giunta a San Francisco durante la corsa all'oro californiana.

Il primo prodotto di Niantic, pubblicato nel 2012, è stato Field Trip, un'app mobile basata sul posizionamento satellitare, che agisce come guida turistica per i posti interessanti e luoghi d'interesse storico nelle vicinanze.

Nel novembre 2012, in collaborazione con Google, la società ha distribuito Ingress, videogioco per Android basato sulla realtà aumentata. Inizialmente giocabile solo su invito, è diventato giocabile liberamente nell'ottobre 2013 e nel luglio 2014 disponibile anche per le piattaforme Apple.

In seguito, Niantic ha annunciato il videogioco Endgame, progetto di narrazione transmediale, basato sul romanzo Endgame: Ancient Truth di James Frey.[5][6][7][8]

La società si è staccata da Google nel mese di settembre 2015, subito dopo l'annuncio di Google della sua ristrutturazione come Alphabet Inc.[9]

Nel mese di settembre 2015, è stato annunciato che Niantic avrebbe co-sviluppato, assieme a Nintendo e The Pokémon Company, il videogioco Pokémon Go per iOS e Android.[10] Il mese successivo, Niantic annuncia che Google, Nintendo e The Pokémon Company avrebbero investito $ 30 milioni, $ 20 milioni in anticipo con $ 10 milioni addizionali condizionati al raggiungimento di un determinato traguardo della compagnia,[11] per sostenere la crescita della società e dei suoi prodotti.[12] Nel mese di febbraio 2016, Niantic ha annunciato di aver ottenuto altri 5 milioni di $[13] in Series A funding includendo investimenti[14] da alcune firme di capitale come Alsop Louie Partners e You & Mr. Jones Brandtech Ventures così come gli investitori Lucas Nealan, Cyan Banister e Scott Banister.[15] Mentre si aggiungevano più sostenitori per la crescita della società, questo investimento ha permesso di portare a Niantic ad essere un'industria pioniera nel settore strategico, tra cui l'aggiunta di Gilman Louie al suo consiglio.[16]

Il 6 luglio 2016, Pokémon Go è stato distribuito in Australia, Nuova Zelanda e gli Stati Uniti su App Store e Play Store; nello stesso giorno è stato annunciata la costruzione di Pokémon Go Plus un piccolo dispositivo indossabile, sviluppato da Nintendo, che utilizza una connessione bluetooth a basso consumo energetico per notificare agli utenti quando un Pokémon è vicino.[17] Il dispositivo è stato poi distribuito nel mese di luglio 2016; la distribuzione in Europa è stata rinviata dopo che nel lancio iniziale siano andati in tilt i server.[18]

Il sistema Niantic[19] utilizza tecniche geo spaziali di indicizzazione e filtraggio in tempo reale per elaborare più di 200 milioni di azioni di gioco al giorno, gestendo le persone che interagiscono con oggetti reali e virtuali nel mondo fisico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Blair Hanley Frank, Google’s Niantic Labs merges another virtual world with reality in upcoming game, su Geekwire.com, Geek Wire. URL consultato il 18 marzo 2015.
  2. ^ Rosenblatt, Seth Google's Niantic follows Ingress with Endgame Cnet retrieved September 9, 2014
  3. ^ Dean Takahashi, Google’s Niantic Labs embarks on a giant interactive transmedia project with controversial author James Frey, su Venture Beat, 17 dicembre 2014.
  4. ^ Adi Robertson, Google is helping James Frey build a multimedia sci-fi juggernaut, su The Verge, 28 luglio 2014.
  5. ^ a b Russell Holly, Google makes Ingress codes available through HINT water partnership, su GEEK, 25 febbraio 2013.
  6. ^ Inc. Niantic Labs, Ultra Strike Weapon Revealed - INGRESS REPORT - EP19, su Ingress YouTube Page, 1º agosto 2013.
  7. ^ Inc. AXA Financial, AXA and Google's Niantic Labs Partner to Integrate 20,000 Global Retail Agencies into Ingress' Interactive'Real World' Mobile Gameplay Experience, su AXA Press Release, 16 dicembre 2014. (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2015).
  8. ^ Corp. Softbank Group, ソフトバンクショップがIngressに登場!, su Softbank Press Release, 27 luglio 2015.
  9. ^ Sarah Kessler, Can A Startup Live Inside Google? Niantic Labs, Creators Of Field Trip And "Ingress" Try, su Fast Company. URL consultato il 22 maggio 2013.
  10. ^ Filmato audio Pokémon GO Press Conference, in YouTube, 10 settembre 2015.
  11. ^ Niantic Inc. Raises $20 Million in Financing from The Pokémon Company, Google and Nintendo, su nianticlabs.com. URL consultato il 7 luglio 2016.
  12. ^ Michael McWhertor, Nintendo, Google and Pokémon Company invest $20M in Pokémon Go developer, su Polygon, Vox Media, 15 ottobre 2015. URL consultato il 15 ottobre 2015.
  13. ^ Christian Nutt, Pokémon Go dev Niantic Labs scores another $5 million in funding, su www.gamasutra.com. URL consultato il 7 luglio 2016.
  14. ^ Welcoming Gilman Louie, David Jones, Fuji TV, Cyan & Scott Banister, and Lucas Nealan to the Niantic Family, su www.nianticlabs.com. URL consultato il 7 luglio 2016.
  15. ^ Feb 25, 2016: Niantic Labs - Funding Round - Series A | CrunchBase, su www.crunchbase.com. URL consultato il 7 luglio 2016.
  16. ^ Niantic raises another $5m in Series A, su gamesindustry.biz. URL consultato il 7 luglio 2016.
  17. ^ Pokémon GO Plus | Pokémon GO, su www.pokemongo.com. URL consultato l'8 luglio 2016.
  18. ^ 'Pokémon Go' international rollout will be 'paused' as players overload the system, su uk.businessinsider.com. URL consultato il 9 luglio 2016.
  19. ^ Employment Opportunities | Niantic, su www.nianticlabs.com. URL consultato il 7 luglio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN7424147605377357760008