Neiva Universal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Neiva Universal
Neiva T-25... Universal (621), Brazil - Air Force AN1132356.jpg
T-25 Neiva Universal della Força Aérea Brasileira
Descrizione
Tipoaddestratore basico
Equipaggio2 (allievo/pilota + istruttore)
CostruttoreBrasile Neiva
Data primo volo29 aprile 1966
Esemplari189
Dimensioni e pesi
Lunghezza8,76 m
Apertura alare11,00 m
Altezza2,97 m
Superficie alare17,20
Peso a vuoto1 150 kg
Peso max al decollo1 700 kg
Propulsione
Motore1 Lycoming IO-720
Potenza300 hp (224 kW)
Prestazioni
Velocità max277 km/h (150 kt)
Autonomia1 150 km (621 nmi)
Armamento
Piloni2

dati estratti da Jane's Aircraft Recognition Guide[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Neiva Universal è un monomotore da addestramento basico ad ala bassa a 2 posti affiancati progettato e costruito dall'azienda brasiliana Indústria Aeronáutica Neiva negli anni settanta ed utilizzato da numerose aeronautiche militari sudamericane.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto dell'Universal vide la luce nei primi anni sessanta in risposta ad una specifica emessa dalla Força Aérea Brasileira in cui si richiedeva un aereo da addestramento basico, per sostituire il North American T-6 Texan, con buone capacità acrobatiche e in grado di trasportare un armamento leggero; tutte caratteristiche proprie del T-6 Texan.

Risultò vincitrice l'azienda aeronautica Neiva con il suo progetto di un monoplano ad ala bassa di costruzione in lega leggera con seggiolini affiancati e carrello triciclo retrattile.

Il prototipo del nuovo velivolo - chiamato N621 - volò per la prima volta il 29 aprile 1966, e 2 anni dopo fu ordinato dalla Força Aérea Brasileira che lo designò T-25.

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

L'aviazione militare brasiliana ne ricevette 150 esemplari dal 1971 al 1975; a questi seguirono, verso la fine degli anni settanta altri 20 Universal per il Brasile e 10 esemplari per il Aviación Naval del Cile. Questi ultimi sono stati successivamente trasferiti alla Fuerza Aérea de Chile.

Nel 1983 5 T-25 Universal furono donati alla Fuerza Aérea Paraguaya. Nel 2005 la Força Aérea Brasileira ha donato altri 6 velivoli alla forza aerea del Paraguay e 6 alla Fuerza Aérea de Bolivia.

La Neiva sviluppò una nuova versione migliorata del T-25, chiamata N622 Universal II (conosciuta anche come T-25B) con capacità di attacco al suolo più spiccate, grazie ad un motore Avco Lycoming IO-720 da 405 CV (298 kW) e 6 attacchi subalari, ma non fu mai realizzata per la comparsa sulla scena del Embraer EMB-312 Tucano.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Bolivia Bolivia
6 consegnati, a gennaio 2017 non è sicura la loro operatività.[2]
Brasile Brasile
179 consegnati, 68 in servizio all'aprile 2017.[3]
Cile Cile
Paraguay Paraguay

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rendall 1995, p. 205
  2. ^ "Le forze aeree del mondo, Bolivia" - Aeronautica & Difesa" N. 363 - 01/2017 pag. 70
  3. ^ "Le forze aeree del mondo. Brasile" - "Aeronautica & Difesa" N. 366 - 4/2017 pag. 70

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David Rendall, Jane's Aircraft Recognition Guide, Glasgow, UK, HarperCollinsPublishers, 1995, ISBN 0-00-470980-2.

Velivoli comparabili[modifica | modifica wikitesto]

Brasile Brasile
Italia Italia

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]