Motsetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Motsetta
Mocetta.jpg
Origini
Altri nomi Motzetta, Mocëtta
Luogo d'origine Italia Italia
Regioni Valle d'Aosta
Piemonte
Zona di produzione Valle d'Aosta, Canavese
Dettagli
Categoria antipasto
Riconoscimento P.A.T.
Settore carni (e frattaglie) fresche e loro preparazione
Ingredienti principali carne magra, spezie
 

La motsetta, motzetta o mocëtta (in italiano mocetta) è un salume di origine antica, parte del tradizionale tagliere delle Alpi Occidentali e riconosciuto come Prodotto Agroalimentare Tradizionale (P.A.T.) italiano.

Viene prodotto in tutta la Valle d'Aosta e nel Piemonte settentrionale (Canavese, Valsesia, Val d'Ossola...[1]), a partire da tagli di carne magri, prevalentemente muscolo o coscia. La carne può essere quella bovina, oppure ovina, caprina, suina o di selvaggina[2] (tra queste ultime particolarmente apprezzata la carne di camoscio).

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

La carne viene insaporita con aglio, alloro, rosmarino, salvia e altre erbe di montagna, quindi salata e ricoperta del liquido proveniente dalla carne stessa. Così preparata, viene lasciata riposare in luogo fresco per un tempo variabile: nel caso di preparazione casalinga, la carne viene messa sotto peso a insaporirsi fino a 20 giorni. Nelle macellerie artigianali, spesso in ambiente sottovuoto, la carne viene massaggiata da macchinari per mantenere una colorazione omogenea e salvaguardare le note aromatiche. Per entrambe le modalità la carne deve quindi asciugarsi e stagionare appesa in un locale aerato e asciutto.[2]

Consumo[modifica | modifica wikitesto]

La motsetta può essere consumata sia "fresca", ossia ancora tenera, oppure a stagionatura avanzata, il che rende la carne uniformemente scura ma anche più dura, che richiede un'affettatura molto sottile.[2]

Il sapore della motsetta viene esaltato dai mieli delle zone di produzione e dall'olio di noci.[2]

È uno degli ingredienti principali degli involtini di Fénis [3].

L'origine di questo salume è antica e nasce dall'esigenza delle famiglie contadine di conservare la carne durante i lunghi mesi invernali.[4]

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

La motsetta si accompagna bene a vini locali fermi e di medio corpo:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mocetta del canavese valsesiana ossolana. Piemonte Agri. (consultato nel giugno 2012)
  2. ^ a b c d AA.VV., p. 40
  3. ^ Involtini di Fénis. Ricette per cucinare. Ricetta Valdostana.
  4. ^ Mocetta, foodetector.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Alla scoperta dei prodotti valdostani. Dalla tradizione ai DOP e DOC, a cura di Assessorato Agricoltura e Risorse Naturali, Quart (AO), Musumeci, pp. 40-41. (fonte)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]