Milunka Lazarević

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Milunka Lazarević Marković (Šantarovac, 1º dicembre 1932Belgrado, 15 dicembre 2018[1]) è stata una scacchista e giornalista serba (jugoslava fino al 1992), Grande Maestro Femminile.

Carriera scacchistica[modifica | modifica wikitesto]

Per oltre trent'anni, dal 1950 fino alla metà degli anni '80, è stata una delle più forti giocatrici jugoslave. Vinse per undici volte (dal 1952 al 1982) il Campionato jugoslavo femminile, record nazionale.

Partecipò alle selezioni di diversi Campionati del mondo femminili. Nel 1954 fu terza nel torneo zonale di Castelnuovo, nel 1957 seconda a Venezia, pari prima nel 1960 a Vrnjačka Banja, terza a Bad Neuenahr nel 1963, Al torneo delle candidate di Sukhumi del 1964 si classificò pari prima con Alla Kushnir e Tat'jana Zatulovskaja, ma nel play-off prevalse la Kushnir.

Partecipò a sei Olimpiadi degli scacchi dal 1963 al 1984, sempre in prima scacchiera, vincendo la medaglia d'oro di squadra alle Olimpiadi femminili di Spalato nel 1963.

Tra gli altri risultati:

Ottenne il titolo di Arbitro Internazionale nel 1970 e di Grande Maestro Femminile nel 1976.

Ha svolto per molti anni l'attività di giornalista scacchistica, particolarmente per la rivista New in Chess. Ha scritto diversi articoli su Boris Spassky e Garri Kasparov. Dalla metà degli anni '80 ha diradato l'attività agonistica, ma ha partecipato a qualche torneo fino al 2008.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (SR) LEGENDA SVETSKOG RANGA: Preminula višestruka šampionka u šahu Milunka Lazarević, su www.novosti.rs, 17 dicembre 2018. URL consultato il 26 dicembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN288645830 · ISNI (EN0000 0003 9416 9036 · WorldCat Identities (EN288645830