Miami Blues

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Miami Blues
Miami blues.png
Jennifer Jason Leigh e Alec Baldwin in una scena del film
Titolo originaleMiami Blues
Paese di produzioneUSA
Anno1990
Durata97 min
Generepoliziesco, drammatico
RegiaGeorge Armitage
SceneggiaturaGeorge Armitage
ProduttoreFred Ward, Ron Bozman, Kenneth Utt, Jonathan Demme
FotografiaTak Fujimoto
MusicheGary Chang
Interpreti e personaggi

Miami Blues è un film poliziesco del 1990 diretto da George Armitage e tratto dal romanzo omonimo di Charles Willeford.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Frederick J. Frenger, uno psicopatico californiano appena uscito di prigione, decide di cambiare aria e prende un aereo per Miami. All'aeroporto inizia subito a combinare guai, rompendo un dito a un mite Hare Krishna, il quale muore per un colpo apoplettico. Sulle sue tracce si mette il sergente Hoke Moseley, della polizia di Miami. Nel frattempo Frenger si finge un uomo d'affari californiano e incontra un'ingenua prostituta, Susie Waggoner, con la quale allaccia una strana relazione. Messo alle strette dall'agente, lo psicopatico arriverà a picchiare Moseley, rubandogli pistola, distintivo e dentiera. Moseley cercherà poi la sua vendetta.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema