Messina (traghetto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Bluvia.

Messina
13 1 MT Messina Villa SG 100917.jpg
Descrizione generale
Civil Ensign of Italy.svg
TipoTraghetto ferroviario Ro-ro monodirezionale
ProprietàRFI SpA
Porto di registrazioneCatania
IdentificazioneIMO: 9631797
Ordine11 ottobre 2009
CostruttoriNuovi Cantieri Apuania
CantiereMarina di Carrara, Italia
Impostazione9 novembre 2011
Varo7 novembre 2012
Completamento23 luglio 2012
Caratteristiche generali
Dislocamento6060 t
Stazza lorda5448[1] tsl
Portata lorda2710[2] tpl
Lunghezza147 m
Larghezza18,7 m
Velocità18,7 nodi (35 km/h)
Capacità di carico138 auto o 27 carri ferroviari o 15 carrozze ferroviarie
Passeggeri900
voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia
La nave a Messina Marittima con la celata aperta.

La nave Messina è un traghetto ferroviario, nuova ammiraglia di Rete Ferroviaria Italiana, destinata al trasporto di rotabili ferroviari, autovetture e passeggeri nello Stretto di Messina. Entra in servizio nello Stretto di Messina il 29 luglio 2013.

Storia operativa[modifica | modifica wikitesto]

Il traghetto Messina[3] è stato costruito presso i Nuovi Cantieri Apuania di Marina di Carrara, specializzati nella costruzione di navi passeggeri di tipo Ro/ro. I lavori, iniziati il 9 novembre 2011 con la posa del primo blocco preallestito, sono stati ultimati il 23 luglio 2012: la nave avrebbe dovuto essere varata pochi giorni dopo, per essere consegnata entro dicembre a RFI, ma lo sciopero a oltranza dei lavoratori del cantiere in grave crisi ha impedito il varo dell'unità, che per mesi è stata bloccata in bacino, nonostante fosse pronta per l'allestimento definitivo. Allagato il bacino già in settembre, il Messina è stato varato definitivamente il 7 novembre 2012, alla presenza dei soli lavoratori dei NCA e senza alcuna cerimonia ufficiale[4]. Per la costruzione della nave RFI ha affrontato un costo di 49,5 milioni di euro.
La nave giunge per la prima volta in riva allo Stretto il 25 aprile 2013.

Il 26 luglio 2013 al molo Colapesce del porto di Messina si svolge la cerimonia di battesimo della nave traghetto Messina. Nel pomeriggio del 29 luglio 2013 la nave effettua la prima traversata per servizio viaggiatori tra Messina e Villa San Giovanni.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

La nave traghetto Messina dispone di un ponte a quattro binari e può caricare, alternativamente, 138 automobili, 24 rimorchi, 19 ferrocisterne, 27 carri ferroviari o 15 carrozze, mediante la celata prodiera o la rampa di poppa. Tre propulsori azimutali poppieri, due thrusters prodieri ed un timone di prua agevolano la manovrabilità della nave, riconoscibile per la prua discendente e per la coppia di ciminiere (essendovene tradizionalmente una soltanto nelle navi traghetto delle Ferrovie dello Stato).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Equasis
  2. ^ (EN) MESSINA, marinetraffic.com. URL consultato il 3 giugno 2015.
  3. ^ Il nome Messina è stato scelto in seguito ad una petizione popolare promossa dal Comitato pro nave traghetto Messina. Vedi:http://www.trasportisullostretto.it/notizia.php?id=961.
  4. ^ Varata la nave traghetto “Messina” | Navi FS Archiviato il 7 gennaio 2013 in Internet Archive.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti