Mary Seacole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mary Seacole

Mary Seacole, nata Mary Jane Grant, (Kingston, 23 novembre 1805Paddington, 14 maggio 1881) è stata un'imprenditrice e infermiera giamaicana con cittadinanza britannica che istituì il British Hotel durante la guerra di Crimea per fornire soccorso ai militari feriti sul campo di battaglia.

Imparò l'arte infermieristica dalla madre, che era un'esperta di medicina tradizionale giamaicana[1] e gestiva una casa di cura per soldati feriti. Essendo di razza "mista" lei e la sua famiglia godevano di pochi diritti civili.[2] Durante la guerra di Crimea si offrì per assistere i soldati feriti, ma fu rifiutata e attribuì questo rifiuto a pregiudizi razziali[3]. Decise quindi di recarsi in Crimea come vivandiera e di aprire in autonomia il British Hotel, per rifornire e assistere i soldati[4].

Nel 1857, di ritorno a Londra, pubblicò la sua autobiografia Wonderful Adventures of Mrs Seacole in Many Lands che ebbe un notevole successo[5][6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54229123 · ISNI (EN0000 0000 8383 3614 · LCCN (ENn87102124 · GND (DE129303488 · BNF (FRcb12381135s (data) · ULAN (EN500354855 · CERL cnp01340563 · WorldCat Identities (ENlccn-n87102124