Mandy (film 2018)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mandy
Mandy (film 2018).png
Screenshot tratto dal trailer del film
Titolo originaleMandy
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Belgio
Anno2018
Durata121 min
Rapporto2,35:1
Genereazione, orrore, fantastico, thriller
RegiaPanos Cosmatos
SoggettoPanos Cosmatos
SceneggiaturaPanos Cosmatos, Aaron Stewart-Ahn
ProduttoreDaniel Noah, Josh C. Waller, Elijah Wood, Adrian Politowski, Martin Metz, Nate Bolotin
Produttore esecutivoMaxime Cottray, Christopher Figg, Lisa Whalen, Robert Whitehouse
Casa di produzioneSpectreVision, Umedia, XYZ Films
Distribuzione in italianoLeone Film Group
FotografiaBenjamin Loeb
MontaggioBrett W. Bachman
Effetti specialiEric De Wulf
MusicheJóhann Jóhannsson
ScenografiaHubert Pouille
CostumiAlice Eyssartier
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Mandy è un film del 2018 co-scritto e diretto da Panos Cosmatos.

Presentato al Sundance Film Festival 2018, il film è un revenge movie horror interpretato da Nicolas Cage e Andrea Riseborough.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

1983: in una zona boscosa del deserto del Mojave, il taglialegna Red Miller conduce una vita tranquilla e solitaria con la sua ragazza, l'artista Mandy Bloom. E' implicito che entrambi abbiano alle spalle un passato difficile: Red sembra essere un ex veterano e un alcolizzato in via di recupero, mentre Mandy ha avuto un'infanzia traumatica.

Un giorno, mentre Mandy va al lavoro, incrocia un furgone che trasporta i Figli della Nuova Alba, un culto religioso deviante guidato dall'egocentrico Jeremiah Sand. Sand resta colpito dalla bellezza della donna e ordina a uno dei suoi discepoli, fratello Swan, di rapirla con l'aiuto dei Black Skulls, una banda di motociclisti demoniaci che si nutrono di carne umana e dipendenti da una potente forma liquida di LSD.

Quella notte, Swan evoca i Black Skulls e offre loro un membro di basso rango della sua setta come sacrificio. Il gruppo fa poi irruzione nella casa della coppia e sottomette Mandy e Red. Madre Marlene e Suor Lucia, due membri della setta, drogano Mandy e la portano al cospetto di Sand, il quale cerca di sedurla con un folk di sua composizione dicendole che Dio gli ha concesso il permesso di prendere tutto quello che vuole. Mandy lo deride e Sand, per vendicarsi, pugnala Red, dopodiché brucia viva la donna davanti a lui, andandosene quando rimane solo cenere. Miller, scioccato per l'accaduto, piange la morte della compagna.

Il giorno dopo, Red si procura una balestra e informazioni sui Black Skulls dal suo amico Caruthers con l'intenzione di vendicarsi, nonostante Caruthers lo avverta delle sue scarse possibilità di successo. Miller cerca di dare la caccia ai motociclisti, viene catturato e portato nel loro nascondiglio, dopodiché si libera e uccide i Black Skulls in un violento scontro. Successivamente, consuma parte della droga trovata sul posto e subisce gravi allucinazioni.

Alla ricerca di una torre radio che ha allucinato, Red incontra il Chimico, un misterioso produttore di farmaci, il quale gli dice dove trovare i Figli della Nuova Alba. Miller li raggiunge nella loro chiesa improvvisata in una cava, dove uccide quasi tutti i membri del culto. Sand, rimasto l'unico sopravvissuto, implora pietà, ma Red uccide anche lui e dà fuoco al suo corpo prima di andarsene. L'uomo si dirige verso una destinazione sconosciuta, allucinando Marlene sull'auto insieme a lui e un paesaggio ultraterreno.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 giugno 2017 Nicolas Cage è entrato a far parte del cast.[1] Le riprese si sono svolte in Belgio nell'estate del 2017.[1]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora del film è stata una delle ultime composte dal compositore islandese Jóhann Jóhannsson, deceduto nel febbraio del 2018.[2]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2018 il 19 gennaio.[3][4][5] È stato presentato inoltre il 12 maggio 2018 nella sezione Quinzaine des Réalisateurs del 71º Festival di Cannes.[6]

È stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi da RLJE Films a partire dal 14 settembre 2018.[6][7] In Italia la pellicola uscirà direttamente in dvd e Blu-ray il 14 febbraio 2019.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Mandy è stato il film meglio recensito dell'edizione del 2018 del Sundance Festival; il sito aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes registra infatti una percentuale di gradimento del 97%, basata su 30 recensioni della critica specializzata, per una media pari a 8.1 su 10.[8] Su Metacritic, il film ha un punteggio di 83 su 100, basato sulle recensioni di 10 critici.[9] Diversi critici hanno lodato in particolar modo l'interpretazione di Nicolas Cage, giudicata come una delle migliori della sua carriera.[3][8][10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Diana Lodderhose, Nicolas Cage To Star In Action Thriller ‘Mandy’ From SpectreVision, XYZ Films & Umedia, su Deadline.com, Penske Business Media, LLC, 7 giugno 2017. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) Peter Debruge, How Composer Jóhann Jóhannsson Helped Change the Genre Cinema Soundscape, in Variety, Penske Business Media, 10 febbraio 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  3. ^ a b (EN) Dan Casey, 'Mandy' is Nicholas Cage at his best and bloodiest [Sundance Review], su Nerdist, Nerdist Industries, LLC, 20 gennaio 2018. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  4. ^ (EN) Clark Collis, Nicolas Cage is seeking vengeance on exclusive poster for Sundance film Mandy, in Entertainment Weekly, Time Inc., 16 gennaio 2018. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  5. ^ (EN) David Fear, 25 Movies We Can't Wait to See at Sundance 2018, su RollingStone, 16 gennaio 2018. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  6. ^ a b (EN) Dave McNary, Nicolas Cage’s Horror-Thriller ‘Mandy’ Sells Out Internationally (EXCLUSIVE), in Variety, 7 maggio 2018. URL consultato il 30 giugno 2018.
  7. ^ (EN) Matt Miller, Nicolas Cage Has Ascended to His Purest Form, in Esquire, 27 giugno 2018. URL consultato il 30 giugno 2018.
  8. ^ a b (EN) Mandy (2018), su Rotten Tomatoes. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  9. ^ (EN) Mandy Reviews, su Metacritic, CBS Interactive. URL consultato il 14 maggio 2018.
  10. ^ (EN) Nick Allen, Sundance 2018: Mandy, su RogerEbert.com, Ebert Digital LLC, 20 gennaio 2018. URL consultato il 28 giugno 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema