Mahmud Gibril

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mahmud Jibril al-Warfali
محمود جبريل الورفلي
Mahmoud Jibril.jpg

Primo ministro della Libia
ad interim
Durata mandato 23 marzo 2011 –
23 ottobre 2011
Presidente Mustafa Abd al-Jalil
Predecessore carica istituita
Successore Ali Tarhuni
(ad interim)

Leader dell'Alleanza delle Forze Nazionali
Durata mandato 14 marzo 2012 –
5 aprile 2020
Predecessore carica istituita

Ministro degli Affari Esteri della Libia
Durata mandato 5 marzo 2011 –
22 novembre 2011
Predecessore Abdul Ati al-Obeidi
Successore Ashour Bin Khayal

Dati generali
Partito politico Alleanza delle Forze Nazionali
Università Università del Cairo e Università di Pittsburgh

Maḥmūd Jibrīl (in arabo: محمود جبريل‎; Bani Walid, 28 maggio 1952Il Cairo, 5 aprile 2020) è stato un politico libico, a capo fino al 23 ottobre del 2011 del governo provvisorio del Consiglio nazionale di transizione libico, organismo formatosi durante la "rivoluzione del 17 febbraio" che si propone come “unico rappresentante del popolo libico”. Apparteneva alla tribù libica più numerosa: i warfalla.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Bani Walid,[2] conseguì nel 1975 la laurea in scienze economiche e scienze politiche presso l'Università del Cairo e quindi nel 1980 un Master in scienze politiche presso la Università di Pittsburgh, in Pennsylvania.

Organizzò le prime due conferenze di formazione nel mondo arabo negli anni 1987 e 1988. In seguito rilevò gestione e amministrazione dei programmi di formazione per la gestione direzionale in diversi paesi tra i quali Egitto, Arabia Saudita, Libia, EAU, Kuwait, Giordania, Bahrain, Marocco, Tunisia, Turchia e Regno Unito.[3] Fu anche un collaboratore di Gheddafi, ricoprendo la carica pubblica di presidente dell'Ufficio per lo Sviluppo economico nazionale fino all'inizio del 2011.

Il 23 marzo del 2011 il Consiglio nazionale di transizione nominò Jibril primo ministro ad interim del governo transitorio, carica che egli lasciò il 23 ottobre 2011; gli subentrò ad interim Ali Tarhuni.

Nel 2012 divenne leader dell'Alleanza delle Forze Nazionali.

È scomparso nell'aprile 2020 all'età di 67 anni a seguito della pandemia di COVID-19[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rassegna Stampa
  2. ^ Libya: Moussa Koussa 'tried to get job in new government' - Telegraph
  3. ^ Council members - The Libyan Republic, Interim Transitional National Council website. URL consultato il 15 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 10 marzo 2011).
  4. ^ Morto ex premier libico Jibril Ansa.it

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88428087 · ISNI (EN0000 0000 8276 1794 · LCCN (ENn87944302 · GND (DE1158047983 · WorldCat Identities (ENlccn-n87944302