Luana Trapè

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Luana Trapè (Montappone, ...) è una scrittrice e docente italiana di italiano e storia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua esperienza artistica ha inizio negli anni ottanta. In essa disegno, immagine e scrittura sono strettamente collegati. Espone, fra l'altro, al Palazzo dei Diamanti a Ferrara e al Palazzo delle Esposizioni a Roma.

Nel 1994 scrive il suo primo romanzo - Never more, Jugoslavia - rimasto inedito ma selezionato al Premio Italo Calvino.

I suoi scritti si basano su storie vere tratte da testimonianze dirette, come in Quel giorno fatidico (un fatto della Resistenza restituito dalla viva voce dei superstiti)e in Delia B.; o da ricerche d'archivio, come nel caso del romanzo Il cappotto bianco.

Ha condiviso con Joyce Lussu ideali e intenti; con lei ha scritto il dialogo filosofico Sulla civetteria (Voland, 1998).

È collaboratrice delle Riviste Nuova Prosa e Nostro lunedì.

Vive a Fermo, nelle Marche.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Il cuore è servito, Racconti e disegni, Prefazione di Elio Grazioli, Livi Editore, 1999
  • Da bambine. L'autobiografia di una generazione degli Anni Cinquanta nelle Marche, Greco & Greco, 2006
  • Il cappotto bianco, Pequod, 2008.
  • Delia B., ANPI Fermo, 2010

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

L'autrice ha pubblicato racconti in:

  • Il volto che muta, Livi Editore, Fermo, 2003
  • Nuova Prosa, Greco&Greco, Milano, 2001
  • Il Punto, Edizioni Continua, S. Gimignano 1998
  • Periferie, a cura di Elio Grazioli, Hestìa, Milano, 1996
  • Nostro lunedì
  • Ut
  • Viaggi minimi con Luigi Di Ruscio in "Femminile plurale", Vydia editore 2014

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sole mio bello non ti vedrò mai più. Ricerca d'archivio per Il volto che muta.Livi Editore, Fermo, 2003
  • L'utopia Joyce Lussu in Quaderni del Circolo Rosselli, Giunti, Firenze, 2002
  • Joyce Lussu, L'olivastro e l'innesto. Storia di un'isola ritrovata, Nuova Prosa, Milano, 2002
  • Sulla civetteria (Dialogo filosofico con Joyce Lussu), Edizioni Voland, Roma, 1998
  • Elogio dell'Utopia (con Joyce Lussu), Andrea Livi Editore, 2016

Altre opere[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Selezione al Premio Calvino 1994 per il romanzo Never more, Jugoslavia (inedito)
  • Selezione al Premio "Le storie del Novecento" 2000 dell'Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea di Alessandria.
  • Primo Premio nel Concorso letterario nazionale "Parola di donna" in memoria di M.L. Bonzo del 2007, con il racconto "Ci sono rimasti solo i sogni, adesso"

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]