Lottomatica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lottomatica S.p.A.
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione6 dicembre 1990 a Roma
Fondata daBNL, Sogei, Olivetti, Alenia, Mael, Federazione italiana tabaccai e Cni
Sede principaleViale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma
GruppoInternational Game Technology (52,1% De Agostini)
FilialiLottomatica Italia Servizi
Persone chiaveFabio Cairoli (CEO)
SettoreGioco d'azzardo
Prodotti
Dipendenti1700 (2015)
Sito webwww.lottomaticaitalia.it

Lottomatica S.p.A. è un operatore di lotterie e scommesse italiano. È concessionaria esclusiva dello Stato italiano per la gestione del gioco del Lotto ed è la filiale italiana del gruppo International Game Technology, a sua volta controllato per il 52,1% da De Agostini.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società venne fondata a Roma il 6 dicembre 1990 come Consorzio tra BNL, Sogei (gruppo IRI-Finsiel), Olivetti, Alenia, Mael, Federazione italiana tabaccai e Cni.

La società venne quotata alla Borsa di Milano nel 2001. Nel febbraio 2002 Tyche S.p.A. controllata da FinEuroGames S.A., che tramite De Agostini Invest S.A. faceva capo a De Agostini S.p.A., promosse un OPA da 1.2 miliardi di euro[1] a cui aderirono i maggiori soci, che insieme controllavano il 52,2% della società: Olivetti (33,9%) e BNL (18,3%). Nel luglio dello stesso anno Tyche venne fusa per incorporazione in Lottomatica.

Il 29 agosto 2006, Lottomatica S.p.A. completò l'acquisizione di GTECH Corporation per 4 miliardi di euro, creando il maggior gruppo mondiale nel settore dei giochi e scommesse.

Il 3 giugno 2013, Lottomatica Group S.p.A. annunciò il rebranding del gruppo, assumendo la denominazione di GTECH S.p.A.[2], mentre Lottomatica S.p.A. rimase filiale del gruppo.

Nel mese di luglio 2014, GTECH S.p.A. ha ufficializzato l'avvio delle trattative per l'acquisizione dell'americana International Game Technology, Inc., con un'offerta pari a 6,4 miliardi di dollari USA, dei quali 4,7 in contanti e 1,7 di debito assunto. Le aziende si sarebbero unite in un'unica entità con sede nel Regno Unito e con il marchio IGT utilizzato come effigie.[3]

Il 7 aprile 2015, GTECH ha completato la fusione con IGT Inc., assumendo la denominazione International Game Technology, PLC. Nello stesso giorno prendono il via le quotazioni del nuovo titolo presso la Borsa di New York, dopo aver chiuso il titolo presso la Borsa di Milano.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Lottomatica opera nel mercato nazionale del gioco regolamentato nei seguenti settori: Lotterie (on-line, tradizionali e istantanee - es. Gratta e vinci, Gioco del lotto, 10eLotto e lotterie nazionali); prodotti e servizi per il mercato degli apparecchi da intrattenimento; scommesse sportive (concorsi a pronostico, scommesse a totalizzatore e a quota fissa, con i marchi Better e Totosì); giochi interattivi (servizi di intrattenimento multi-canale come bingo, poker, casino' games); servizi commerciali (servizi non legati alle lotterie, come ricariche telefoniche e pagamenti imposte).

L'azienda opera sia in qualità di concessionario esclusivo – per determinati giochi come lotterie istantanee e tradizionali - sia in quanto concessionario non esclusivo per giochi come le scommesse sportive e gli apparecchi da intrattenimento. Opera inoltre nel settore dei servizi alle imprese e ai cittadini tramite la controllata Lottomatica Italia Servizi.

Le piattaforme Lottomatica.it e Totosi.it hanno ottenuto, nel febbraio 2011, dalla Global Gambling Guidance Group (G4), il riconoscimento della certificazione internazionale sul gioco responsabile.

Struttura societaria[modifica | modifica wikitesto]

  • Lottomatica Holding S.r.l. (gruppo IGT)
    • Lottomatica S.p.A. - 100%
      • P.C.C. Giochi e Servizi S.p.A. - 100%
    • Lottomatica Scommesse S.r.l. - 100%
    • Lottomatica Videolot Rete S.p.A. - 100%
      • Optima Gaming Services S.r.l. - 100%
      • Big Easy S.r.l. - 51%
    • SED Multitel S.r.l. - 100%
    • Lottomatica Italia Servizi S.p.A. - 100%
      • LIS Istituto di Pagamento S.p.A. - 100%
      • CartaLIS Istituto di Moneta Elettronica S.p.A. - 85%
    • Spielo International S.r.l. - 100%
    • Lotterie Nazionali S.r.l. - 64%

Precedenti loghi Lottomatica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mediobanca S.p.A., Il gruppo Olivetti-Telecom cede la propria partecipazione in Lottomatica, in mediobanca.it, web.archive.org, 12 febbraio 2002. URL consultato il 18 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2011).
  2. ^ Chi siamo, su GTECH.com, web.archive.org. URL consultato il 18 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2014).
  3. ^ (EN) Howard Stutz, IGT sold in $6.4 billion deal with lottery giant GTECH, in Las Vegas Review-Journal, 15 luglio 2014. URL consultato il 18 novembre 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]