Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Lingue Slavey-Hare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingua Slavey-Hare o Lingua degli schiavi
Parlato in Canada
Regioni Territori del nord-ovest
Alberta nord-orientale
British Columbia nordoccidentale
Locutori
Totale 780 (?)[1]
Altre informazioni
Scrittura Sillabario Aborigeno Canadese
Alfabeto latino
Tassonomia
Filogenesi Lingue dene-ienisseiane ?
 Lingue na-dene
  lingue athabaska
   lingue athabaska del nord
Suddivisioni Slavey settentrionale
Slavey meridionale
Codici di classificazione
ISO 639-2 den
ISO 639-3 den (EN)
Glottolog slav1253 (EN)

La Lingua Slavey-Hare o Lingua degli schiavi (dall'inglese slave =schiavo, anticamente Slavey) è una lingua (meglio una macro-lingua), della famiglia linguistica athabaskana settentrionale, parlata nel Nord-Ovest del Canada, lungo il fiume Mackenzie.

Scrittura[modifica | modifica wikitesto]

Lo Slavey-Hare o più brevemente Slavey, può essere scritta utilizzando il Sillabario Aborigeno Canadese oppure l'alfabeto latino.

Dialetti[modifica | modifica wikitesto]

La lingua ha svariati dialetti che sono stati classificati in due gruppi:

  • Slavey settentrionale
  • Slavey meridionale

Slavey settentrionale[modifica | modifica wikitesto]

Lo Slavey settentrionale (Sahtúot'ı̨nę Yatı̨́, codice linguistico: [scs]), è l'insieme di tre dialetti, parlati nei Territori del Nord-Ovest dagli indiani Shatu o Slavey del nord:

  • ᑲᑊᗱᑯᑎᑊᓀ K'áshogot'ıné (Lepre), parlato dai Gahwié got'iné (“Pelle di coniglio") o K'áshogot'ıne (“Popolo della grande lepre", riferimento alla loro dipendenza dalle lepri per alimentarsi e vestirsi, in francese vengono definiti Peaux de Lievre o Locheaux)
  • ᓴᑋᕲᒼᑯᑎᑊᓀ Sahtúgot'ıné (Lago dell'orso), parlato dai Sahtu Dene o Sahtú got'iné (Popolo del lago dell'orso o Gens du Lac d'Ours)
  • ᗰᑋᑯᑎᑊᓀ Shıhgot'ıne (Montagne), parlato dai Shıhgot'ıné, Shuhtaot'iné o Shotah Dene (Popoli della montagna anche chiamati Nahagot'iné, Nahaa o Nahane Dene - Popolo dell'ovest, chiamati così perché vivono nelle montagne più ad ovest dell'areale dove viene parlata la lingua, tra i Monti Mackenzie e il fiume Mackenzie.)

Secondo lo Statistics Canada, nel 2006 i locutori totali erano 1.235, dato che però contrasta coi 230 del censimento 2011 riportato da ethnologue.com[2], inoltre quest'ultima organizzazione denuncia che la lingua corre pericolo d'estinzione, infatti, come molte delle lingue amerinde nord-americane, soffrirebbe del processo di deriva linguistica verso l'inglese, per cui i giovani tendono parlare quest'ultimo idioma a scapito di quelli tradizionali.

Slavey meridionale[modifica | modifica wikitesto]

Lo Slavey meridionale (ᑌᓀ ᒐ Dene-thah, Dené Dháh o Dene Zhatıé, [xsl]), è parlato dagli indiani Slavey del sud, conosciuti coi nomi di Dehghaot'ine, Deh Cho o Etchareottine (“La gente che abita sotto la tettoia"), nella regione del Grande Lago degli Schiavi, lungo il corso superiore del Mackenzie che loro chiamano Deh Cho (“grande fiume"), tra il nordest dell'Alberta ed il nordovest della British Columbia. Anche in questo caso c'è una grossa differenza, per quanto riguarda il numero di locutori, 2.310 (2006) secondo Statistics Canada, 530 (2011) secondo ethnologue che anche in questo caso denuncia il pericolo d'estinzione per la lingua[3], infatti quasi tutte le comunità sono bilingue, coi bambini che parlano Slavey a casa ed inglese a scuola.[4]

Fonologia[modifica | modifica wikitesto]

Le divisioni tra i dialetti Slavey, si basano soprattutto sul modo in cui vengono pronunciati i suoni: *dz *ts *ts' *s e *z, dell'antico Proto-Athabaskan.

Consonanti[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito la lista dei fonemi consonantici dello Slavey, in ortografia «indianist », con la loro pronuncia, scritta in API :

Tipo Bilabialii Dentali Alvéolari Postalvéolari Dorsali Glottali
Centrali Laterali Palatali Velari
Occlusive simples b [p] d [t] g [k] ʼ [ʔ]
aspirées t [tʰ] k [kʰ]
eiettive [tʼ] [kʼ]
Affricate simples [t͡θ] dz [t͡s] dl [t͡ɬ] j [t͡ʃ]
aspirate [t͡θʰ ] ts [t͡sʰ ] [ t͡ɬʰ ] č [ t͡ʃʰ ]
eiettive tsʼ [t͡sʼ ] tłʼ [ t͡ɬʼ ] čʼ [ t͡ʃʼ ]
Fricative sourdes θ [θ] s [s] ł [ɬ] š [ʃ] x [x] h [h]
sonores ð [ð] z [z] l [ɬ] ž [ʒ] ɣ [ɣ]
Nasali m [m] n [n] ñ [nʲ ]
Semi-vocali w [w] y [j]

Vocali[modifica | modifica wikitesto]

  • a [a]
  • e [ɛ]
  • ə [e] o [ie]
  • i [i]
  • o [o]
  • u [u]

Le vocali nasali vengono marcate con un ogonek, per esemplio ⟨ą⟩ [ã]

Il dialetto meridionale non ha la vocale ⟨ə⟩.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Philip G. Howard, « A Preliminary Presentation of Slave phonemes », in Studies in the Athapaskan Languages, Berkeley, University of California Press, 1963.
  • Howard, Philip G. 1990. A Dictionary of the Verbs of South Slavey. Yellowknife: Dept. of Culture and Communications, Govt. of the Northwest Territories, ISBN 0-7708-3868-5
  • Isaiah, Stanley, et al. 1974. Golqah Gondie = Animal Stories - in Slavey. Yellowknife: Programme Development Division, Government of the Northwest Territories, .
  • Mithun, Marianne. 1999. The Languages of Native North America. Cambridge: Cambridge University Press. ISBN 0-521-23228-7 (hbk); ISBN 0-521-29875-X.
  • Monus, Vic, and Isaiah, Stanley. 1977. Slavey Topical Dictionary: A Topical List of Words and Phrases Reflecting the Dialect of the Slavey Language Spoken in the Fort Simpson Area. [Yellowknife: Government of the Northwest Territories, Canada?].
  • Northwest Territories. 1993. South Slavey Legal Terminology. [Yellowknife, N.W.T.]: Dept. of Justice, Govt. of the Northwest Territories.
  • Northwest Territories. 1981. Alphabet Posters in the Wrigley Dialect of the Slavey Language. [Yellowknife?]: Dept. of Education, Programs and Evaluation Branch.
  • Tatti, Fibbie, and Howard, Philip G.. 1978. A Slavey Language Pre-Primer in the Speech of Fort Franklin. [Yellowknife]: Linguistic Programmes Division, Dept. of Education, Northwest Territories.
  • Anand, Pranav and Nevins, Andrew. Shifty Operators in Changing Contexts. Massachusetts Institute of Technology. https://web.archive.org/web/20050517022822/http://www.fas.harvard.edu/~lingdept/IndexicalityWorkshop/anandnevins04.pdf
  • Rice, Keren. 1989. A Grammar of Slave. Mouton Grammar Library (No. 5). Berlin: Mouton de Gruyter. ISBN 3-11-010779-1.
  • Sabourin, Margaret. 1975. Readers: Slavey Language. Yellowknife: Dept. of Education, Programme Development Division.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]