Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Vocale posteriore chiusa arrotondata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anteriori Quasi anteriori Centrali Quasi posteriori Posteriori
Chiuse
Blank vowel trapezoid.svg
i • y
ɨ • ʉ
ɯ • u
ɪ • ʏ
* • ʊ
e • ø
ɘ • ɵ
ɤ • o
ɛ • œ
ɜ • ɞ
ʌ • ɔ
a • ɶ
ɑ • ɒ
Quasi chiuse
Semichiuse
Medie
Semiaperte
Quasi aperte
Aperte
Quando due simboli appaiono in coppia, quello a sinistra rappresenta
una vocale non arrotondata, quello a destra una vocale arrotondata.
Per quelli situati al centro, il suono labiale non è specificato.
Vedere anche: IPA, Consonanti
Vocale posteriore chiusa arrotondata
IPA - numero308
IPA - testou
IPA - immagine
Xsampa-u.png
UnicodeU+0075
Entityu
SAMPAu
X-SAMPAu
Kirshenbaumu
Ascolto

La vocale posteriore chiusa arrotondata è un suono vocalico presente in numerose lingue. Il suo simbolo nell'Alfabeto fonetico internazionale è [u], e l'equivalente simbolo X-SAMPA è u.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

  • La sua posizione è posteriore; la pronuncia avviene infatti con la lingua in posizione arretrata all'interno della cavità orale.
  • Il suo grado di apertura è chiuso; la pronuncia avviene infatti posizionando la lingua più vicina possibile al palato, senza però creare una costrizione eccessiva che implicherebbe l'emissione di una consonante.
  • È una vocale arrotondata o procheila: durante la pronuncia, infatti, le labbra vengono portate in avanti ("arrotondate").

Occorrenze[modifica | modifica wikitesto]

In italiano[modifica | modifica wikitesto]

In italiano tale fono è reso con la grafia u ed è presente per esempio nella parola muro [ˈmuːro].

In francese[modifica | modifica wikitesto]

In francese tale fono è reso con la grafia ou ed è presente per esempio nella parola vous "voi, lei" [vu].

In greco[modifica | modifica wikitesto]

In greco tale fono è reso con la grafia ου ed è presente per esempio nella parola ουρανός "cielo" [urɐˈnɔs].

In inglese[modifica | modifica wikitesto]

In inglese tale fono è spesso reso con la grafia oo (che però può anche rappresentare la vocale quasi posteriore quasi chiusa arrotondata) ed è presente per esempio nella parola boot "stivale" [buːt].

In portoghese[modifica | modifica wikitesto]

In portoghese tale fono è reso con la grafia u.

  • In portoghese lusitano tale fono è reso con le grafie u o o (quest'ultima se finale e atona) ed è presente per esempio nella parola urso "orso" [ˈuɾsu].
  • In portoghese brasiliano tale fono è reso con la grafia u ed è presente per esempio nella parola urso [ˈuɾsʊ].

In rumeno[modifica | modifica wikitesto]

In rumeno tale fono è reso con la grafia u ed è presente per esempio nella parola unu "uno" [ˈunu].

In spagnolo[modifica | modifica wikitesto]

In spagnolo tale fono è reso con la grafia u ed è presente per esempio nella parola curable "curabile" [kuˈɾaβle].

In tedesco[modifica | modifica wikitesto]

In tedesco tale fono è reso con la grafia u ed è presente per esempio nella parola Fuß "piede" [fuːs].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica