Let Them Talk (Hugh Laurie)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Let Them Talk
Artista Hugh Laurie
Tipo album Studio
Pubblicazione 2011
Durata 55 min : 57 s
Dischi 1
Tracce 15 (+1 bonus track)
Genere Blues
Etichetta Warner Bros. Records
Produttore Joe Henry
Hugh Laurie - cronologia
Album precedente
Album successivo

Let Them Talk è l'album di debutto dell'attore e musicista britannico Hugh Laurie, pubblicato nel 2011.

L'album, composto da classici brani blues, è stato pubblicato nel Regno Unito il 9 maggio 2011.[1] Alcune delle canzoni sono collaborazioni con noti artisti come Tom Jones, Irma Thomas e Dr. John.[2]

Laurie ha eseguito in anteprima alcuni dei suoi brani in un piccolo locale di New Orleans nel marzo del 2011.[3] Nel Regno Unito, si è esibito nella Union Chapel a Londra,[4] al Cheltenham Jazz Festival,[5] al Warwick Arts Centre di Coventry, e al Royal Northern College of Music a Manchester.[6] Laurie ha fatto inoltre diverse apparizioni televisive, tra cui quelle nei programmi di BBC Two The Graham Norton Show e Later With Jools Holland,[7] ed è stato intervistato in Chris Evans Breakfast Show di BBC Radio 2.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. St James' Infirmary – 6:25
  2. You Don't Know My Mind – 3:39
  3. Six Cold Feet – 4:55
  4. Buddy Bolden's Blues – 3:12
  5. Battle of Jericho – 3:47
  6. After You've Gone – 4:09
  7. Swanee River – 2:43
  8. The Whale Has Swallowed Me – 3:37
  9. John Henry – 3:34
  10. Police Dog Blues – 3:33
  11. Tipitina – 5:06
  12. Winin' Boy Blues – 2:59
  13. They're Red Hot – 1:11
  14. Baby Please Make a Change – 4:57
  15. Let Them Talk – 4:10
  16. It Ain't Necessarily So – 3:44 – bonus track

Tracce della 'special edition':


  1. Guess I'm a Fool – 3:09
  2. It Ain't Necessarily So – 3:46
  3. Lowdown, Worried and Blue – 4:14

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche (2011) Posizione
massima
Australia[8] 55
Austria[9] 1
Belgio (Fiandre)[10] 36
Belgio (Vallonia)[10] 6
Francia[11] 2
Germania[12] 8
Italia[13] 55
Paesi Bassi[14] 25
Regno Unito[15] 2
Svizzera[10] 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Let Them Talk, Amazon.com. URL consultato il 5 maggio 2011.
  2. ^ (EN) 'House' star Hugh Laurie's blues album 'Let Them Talk' out in May, New Musical Express, 23 marzo 2011. URL consultato il 5 maggio 2011.
  3. ^ (EN) Caspar Llewellyn Smith, Hugh Laurie plays first ever blues gig, The Guardian, 23 marzo 2011. URL consultato il 5 maggio 2011.
  4. ^ a b (EN) Neil McCormick, Hugh Laurie and his fake American accent, The Daily Telegraph, 5 maggio 2011. URL consultato il 5 maggio 2011.
  5. ^ a b (EN) John Fordham, Hugh Laurie – review, The Guardian, 3 maggio 2011. URL consultato il 5 maggio 2011.
  6. ^ (EN) "Laurie to sing the blues at RNCM", thenatter.co.uk. URL consultato il 12 maggio 2011.
  7. ^ (EN) "Hugh Laurie chats to Jools Holland", BBC. URL consultato il 12 maggio 2011.
  8. ^ (EN) Chartifacts - Week Commencing: 16th May 2011, ARIA Charts. URL consultato il 19 maggio 2011.
  9. ^ (DE) Hugh Laurie - Let Them Talk, austriancharts.at. URL consultato il 19 maggio 2011.
  10. ^ a b c (EN) Hugh Laurie - Let Them Talk, swisscharts.com. URL consultato il 19 maggio 2011.
  11. ^ (FR) Semaine du 18/04/2011 au 24/04/2011, Disque en France. URL consultato il 12 maggio 2011.
  12. ^ (DE) Hugh Laurie, Let Them Talk, charts.de. URL consultato il 12 maggio 2011.
  13. ^ Classifica settimanale dal 09/05/2011 al 15/05/2011. URL consultato il 20 maggio 2011.
  14. ^ (NL) Hugh Laurie - Let Them Talk, dutchcharts.nl. URL consultato il 19 maggio 2011.
  15. ^ (EN) Hugh Laurie battling Adele for UK albums chart top spot, NME, 11 maggio 2011. URL consultato il 19 maggio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica