Le fantastiche avventure dell'astronave Orion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Le fantastiche avventure dell'astronave Orion
RaumpatrouilleOrion.jpg
L'incrociatore stellare Orion al decollo
Titolo originaleRaumpatrouille – Die phantastischen Abenteuer des Raumschiffes Orion
PaeseGermania Ovest
Anno1965-1966
Formatoserie TV
Generefantascienza
Stagioni1
Episodi7
Durata60 min (episodio)
Lingua originaletedesco
Dati tecniciB/N
4:3
Crediti
IdeatoreRolf Honold
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
ProduttoreHans Gottschalk, Helmut Krapp
Prima visione
Prima TV originale
Dal17 settembre 1966
Al10 dicembre 1966
Rete televisivaARD
altre
Prima TV in italiano
Dal1972
Al1978
Rete televisivaRSI
Rai
Telemontecarlo

Le fantastiche avventure dell'astronave Orion (Raumpatrouille - Die phantastischen Abenteuer des Raumschiffs Orion)[N 1] è una serie televisiva di fantascienza del 1966, la prima prodotta in Germania Ovest, dove divenne molto popolare[1] ed è considerata un cult. Per l'edizione italiana RAI[1] e in DVD è stato usato il titolo abbreviato Le avventure dell'astronave Orion.

Di questa produzione, che viene talvolta ricordata anche come la più costosa della tv tedesca, furono realizzati 7 episodi da 60 minuti in bianco e nero, trasmessi per la prima volta a partire dal 17 settembre 1966 sull'emittente tedesca ARD. In italiano la serie è stata trasmessa prima dalla RSI e in seguito, parzialmente, dalla Rai e da Telemontecarlo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie, occasionalmente con accenti ironici, è incentrata sulle avventure intorno all'anno 3000 del Comandante McLane che è a capo del veloce incrociatore Orion nel corso di un conflitto con extraterrestri dal corpo umanoide traslucido chiamati FROG, e che spesso arriva ai ferri corti con il governo della Terra.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo originale Titolo italiano Regista Prima TV Germania Ovest
1 Angriff aus dem All Aggressione dal cosmo Michael Braun 17 settembre 1966
2 Planet außer Kurs Il pianeta fuori orbita Theo Mezger 1º ottobre 1966
3 Die Hüter des Gesetzes I guardiani della legge Theo Mezger 15 ottobre 1966
4 Deserteure I disertori Theo Mezger 29 ottobre 1966
5 Der Kampf um die Sonne Battaglia per il Sole Michael Braun 12 novembre 1966
6 Die Raumfalle La trappola spaziale Theo Mezger 26 novembre 1966
7 Invasion Invasione Michael Braun 10 dicembre 1966

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Gli effetti speciali della serie, spettacolari per l'epoca, ora possiedono un certo fascino antiquato. Il budget della serie era basso per gli standard attuali, ma i progettisti delle scenografie si dimostrarono molto creativi nel realizzare il massimo con i loro mezzi limitati. Furono utilizzati dei ferri da stiro elettrici come parte della console di comando, e bicchieri di plastica per le luci del soffitto. Ciononostante, i considerevoli costi della serie provocarono la sua conclusione dopo solo 7 episodi. Nel 2003 vide la luce un film composto da varie scene della serie originale; nel corso degli anni sono stati pubblicati 145 romanzi basati sulla serie e sulla continuazione della storia.

Oltre alla progettazione delle scenografie, nella lingua originale è ritenuta memorabile la terminologia della serie: invece di usare o tradurre dei termini inglesi, la serie ha creato appositamente dei termini originali in tedesco.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora della serie fu composta da Peter Thomas ed eseguita dalla sua Peter Thomas Sound Orchester. La colonna sonora venne pubblicata in formato LP dall'etichetta discografica Philips. L'album negli anni è stato ristampato numerose volte anche in CD.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La prima trasmissione è del 17 settembre 1966 sull'emittente tedesca ARD (solo 9 giorni dopo la prima di Star Trek negli Stati Uniti).

In italiano la serie fu trasmessa per intero nel 1972 dalla RSI, la televisione svizzera di lingua italiana. Per l'occasione furono doppiati tutti e sette gli episodi. Nel 1974 la Rai trasmise solo quattro episodi con il titolo Le avventure dell'astronave Orion (2, 3, 4 e 5) durante la TV dei ragazzi, cosa che rese difficile la comprensione della serie, ottenendo tuttavia un discreto successo di pubblico.[1] Qualche anno dopo, gli stessi quattro episodi furono replicati da Telemontecarlo.

Pur avendo riscosso un buon successo in Germania e in molte nazioni europee, la serie non fu mai trasmessa negli Stati Uniti, a causa del fatto che era in bianco e nero (mentre negli USA venivano già trasmessi telefilm a colori) ma anche per il doppiaggio, a cui i telespettatori americani non erano abituati.

Montando insieme alcuni spezzoni degli episodi originali nel 2003 è stato realizzato un film antologico, Raumpatrouille Orion - Rücksturz ins Kino.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Esplicative
  1. ^ Raumpatrouille può essere tradotto come "pattuglia dello spazio" in Italiano.
Fonti
  1. ^ a b c d Bruno Lattanzi e Fabio De Angelis (a cura di), Raumpatrouille Orion – Rücksturz ins Kino, in Fantafilm. URL consultato il 5 maggio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Josef Hilger, Raumpatrouille, Schwarzkopf & Schwarzkopf, 2003, ISBN 3896023349.
  • (DE) Jörg Kastner, Raumpatrouille Orion, 1995, ISBN 3910079539.
  • (DE) Jörg Kastner, Das große Raumschiff Orion Fanbuch, Monaco di Baviera, Goldmann Wilhelm GmbH, 1991, ISBN 3442236428.
  • (DE) Raumpatrouille Orion, vol. 1, Wuppertal, 1997, ISBN 3930646056.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN185628270 · GND (DE4380254-0