Laterallus leucopyrrhus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rallo biancorosso
PorzanaLeucopyrrhaSmit.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Gruiformes
Famiglia Rallidae
Genere Laterallus
Specie L. leucopyrrhus
Nomenclatura binomiale
Laterallus leucopyrrhus
(Vieillot, 1819)

Il rallo biancorosso (Laterallus leucopyrrhus Vieillot, 1819) è un uccello della famiglia dei Rallidi originario delle regioni sud-orientali del Sudamerica[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il rallo biancorosso misura 14,6-16,5 cm di lunghezza e ricorda molto nell'aspetto il rallo fianchirossicci (L. melanophaius). La sommità del capo è castana, ma su dorso e ali la colorazione diviene marrone-oliva rossastro; coda, groppa e parte interna delle remiganti sono più scure e meno luminose, quasi color seppia; le primarie sono di un marrone-cenerino uniforme; i lati di testa, collo e petto sono rossicci, ma la zona che va dalla gola all'addome è bianca; i fianchi sono fittamente marcati da barre bianche e nere; il sottocoda è nero all'interno e bianco all'esterno; il sottoala è bianco. Il becco è verdastro e le zampe rosso vermiglione. I sessi sono simili.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il rallo biancorosso vive nelle paludi di acqua dolce delle regioni tropicali di Brasile sud-orientale (Rio de Janeiro, San Paolo orientale e Rio Grande do Sul), Paraguay, Uruguay e Argentina nord-orientale (Santa Fe, Entre Ríos e Buenos Aires).

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Il rallo rossobianco trascorre la maggior parte del tempo tra la fitta vegetazione palustre ed è una specie stanziale. Sebbene questa specie sia molto nota agli abitanti della regione in cui abita, molti aspetti della sua ecologia e del suo comportamento sono ancora poco conosciuti. Il suo richiamo è molto simile a quello emesso del rallo fianchirossicci, anch'esso presente nelle stesse zone. Si nutre di invertebrati, come lumache acquatiche e insetti (Coleotteri acquatici, effimere, zanzare e loro larve), e piante acquatiche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Laterallus leucopyrrhus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Rallidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 12 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli