La stirpe dei dannati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La stirpe dei dannati
La stirpe dei dannati.jpg
Una scena del film
Titolo originale Children of the Damned
Paese di produzione Gran Bretagna
Anno 1963
Durata 90 min
Colore B/N
Audio sonoro
Rapporto 16:9
Genere horror, fantascienza
Regia Anton Leader
Soggetto John Wyndham
Sceneggiatura John Briley
Produttore Ben Arbeid, Lawrence P. Bachmann
Fotografia Davis Boulton
Montaggio Ernest Walter
Musiche Ron Goodwin
Scenografia Elliot Scott
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La stirpe dei dannati è un film horror fantascientifico del 1963 diretto dal regista Anton Leader. È l'ideale sequel de Il villaggio dei dannati (1960), tratto dal romanzo I figli dell'invasione (The Midwich Cuckoos) dello scrittore britannico John Wyndham.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In Inghilterra, viene scoperto un bambino Paul (Clive Powell) dotato di capacità intellettive di molto superiori alla norma. Contemporaneamente vengono scoperti altri cinque bambini nel mondo con le stesse capacità e, per metterli al confronto, vengono tutti inviati a Londra nelle rispettive ambasciate.

Ben presto si viene a scoprire che i sei bambini sono anche dotati di capacità psichiche eccezionali e su di loro comincia a concentrarsi l'attenzione non solo della scienza, ma anche dell'esercito e dei servizi segreti.

Spaventati, i bambini si rifugiano in una chiesa abbandonata, usando i loro poteri per difendersi da chi li attacca. Scoperto trattarsi di bambini terrestri che rappresentano un salto evolutivo di milioni di anni, la paura degli uomini, e un fatale incidente, finirà per distruggerli.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]