La maglietta rossa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La maglietta rossa
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 2009
Durata 60 min
Dati tecnici B/N e a colori
rapporto: 16:9
Genere documentario
Regia Mimmo Calopresti
Soggetto Piero Mascitti
Sceneggiatura Mimmo Calopresti, Alberto Piccinini
Produttore Valerio Terenzio e Simona Banchi, Flavia Parnasi, Cinecittà Luce
Casa di produzione Gruppo Ambra, Cinecittà Luce
Distribuzione (Italia) Cinecittà Luce
Fotografia Paolo Ferrari, Maurizio Cartolano
Montaggio Raimondo Aiello
Musiche Saro Cosentino

La maglietta rossa è un film documentario del 2009 diretto da Mimmo Calopresti, che racconta la finale di Coppa Davis tra Italia e Cile del 18 dicembre 1976, quando Adriano Panatta scese in campo per affrontare il doppio con Paolo Bertolucci indossando una maglietta rossa.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Immagini di archivio (Roma e la costruzione del Villaggio Olimpico, le manifestazioni contro Pinochet, l'Estadio del Chile, un inedito Duce che gioca a tennis dell'Archivio Istituto Luce) e filmati amatoriali mostrano l'incontro e raccontano l'Italia di quegli anni.

Calopresti racconta l'Italia degli anni '70 partendo dall'evento sportivo che si svolse nel Cile di Pinochet, e lo fa attraverso i racconti di Paolo Villaggio, Paolo Bertolucci, Tonino Zugarelli e lo stesso Panatta che venne contestato all'epoca ("Panatta milionario-Pinochet Sanguinario) e scelse di giocare indossando una piccola provocazione.

Festival e premi[modifica | modifica wikitesto]

Il documentario è stato presentato alla quarta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma nell'ottobre 2009.

Ha ricevuto la Menzione Speciale Documentari ai Nastri d'Argento 2010.

Ostia FilmFest Premio Miglior Documentario

ICFILMS Award, Best Documentary Feature Film, al I've seen Films 2010 - International Films Festival diretto da Rutger Hauer.

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema