La casa (film 2013)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La casa
LaCasa2013.png
Una scena del film
Titolo originaleEvil Dead
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2013
Durata91 min
96 min (extended cut)[1]
Rapporto2,35 : 1
Genereorrore
RegiaFede Álvarez
SceneggiaturaFede Álvarez, Rodo Sayagues, Diablo Cody
ProduttoreSam Raimi, Bruce Campbell, Robert Tapert
Produttore esecutivoJoseph Drake, Maya Fukuzawa, Nathan Kahane, Peter Schlessel
Casa di produzioneGhost House Pictures, FilmDistrict, TriStar Pictures
Distribuzione in italianoWarner Bros. Italia
FotografiaAaron Morton
MontaggioBryan Shaw
Effetti specialiJason Durey
MusicheRoque Baños
ScenografiaRobert Gillies
CostumiSarah Voon
TruccoClaire Rutledge
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La casa (Evil Dead) è un film horror del 2013 diretto da Fede Álvarez.

Il film è un remake di La casa del 1981 che lanciò Sam Raimi. Oltre che essere prodotto dai noti Raimi, Campbell e Tapert (rispettivamente, il regista e sceneggiatore, il protagonista, e il produttore della trilogia originale), il film è il primo lungometraggio diretto dall'emergente uruguaiano Álvarez.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

«Ho liberato qualcosa David... ho liberato...qualcosa di malvagio!»

(Eric)

Due uomini catturano una ragazza nel bosco. La donna si risveglia in un seminterrato, dove un'anziana signora, leggendo un libro, stabilisce che la ragazza è posseduta e che l'unico modo per salvarle l'anima è bruciarla viva. All'inizio lei implora di essere liberata, di non sapere di cosa stessero parlando, ma davanti all'indifferenza degli astanti e del padre, si rivela essere veramente posseduta e viene bruciata.

Tempo dopo, cinque amici si ritrovano in una casa nel bosco per passarvi del tempo. Il gruppo è composto da Mia, una tossicodipendente che da tempo tenta senza successo di smettere con la droga, suo fratello David, col quale ha un rapporto conflittuale avendola lasciata ad accudire la madre affetta da disturbo mentale, Olivia, una giovane infermiera loro amica, Eric, il migliore amico di David, e Natalie, con la quale David si è da poco fidanzato.

La sera, i cinque trovano una botola nella vecchia casa e notano che porta ad una cantina piena di carcasse di animali e tracce di sangue, un fucile ed un libro. Eric sentenzia che deve trattarsi di qualche rito occulto e, incuriosito, comincia a leggere il libro. A sua insaputa, nel farlo evoca un demone nascosto tra i boschi. Mia, che nel frattempo è in crisi di astinenza, vede una donna insanguinata aggirarsi nei boschi e spaventata implora gli altri di portarla a casa.

David e gli altri glielo impediscono, pensando che voglia già tornare a drogarsi. La ragazza, disperata, fugge con la macchina, ma sulla strada, vede nuovamente la donna e ha un incidente. Fuggita nei boschi, viene posseduta dal demone. Gli amici, andati a cercarla, la trovano svenuta e la riportano nella casa. Quando la ragazza si risveglia pare non essere in se stessa, infatti si ustiona con l'acqua bollente della doccia. David decide di portarla in ospedale, ma scopre che il fiume è straripato ed è costretto a tornare indietro.

Eric, intanto, si rende conto che i sintomi di Mia sono quelli di una possessione demoniaca descritta nel libro, ma non ne fa parola con nessuno, temendo di avere causato in prima persona il risveglio del demone. Di notte, mentre i ragazzi parlano in salotto, vengono raggiunti da Mia, che ha un fucile. David le dice di posarlo, ma lei non gli risponde e gli spara alla spalla e sviene. Olivia tenta di prendere il fucile, ma lei si risveglia e le vomita sangue in faccia.

Dopo essere riuscita a buttare Mia nella cantina, Olivia va in bagno a sciacquarsi e a prendere un sedativo per Mia, ma anche lei diviene posseduta, auto-mutilandosi il volto con un frammento di specchio. Eric, andato a cercarla, viene aggredito dalla ragazza ed è costretto a ucciderla per fermarla. David, giunto con i rumori della colluttazione, porta Eric al capanno lì vicino per medicarlo, e nel frattempo gli spiega tutto quello che ha capito. Natalie, tornata nella casa per prendere acqua e zucchero per Eric, viene attirata con l'inganno da Mia e trascinata per le gambe nella botola, e viene morsa alla mano.

David giunge in tempo per soccorrerla, ma la ferita poco dopo comincia ad infettare il resto del corpo. Natalie, in preda alla disperazione, si amputa il braccio. David ed Eric la soccorrono, ma la ragazza diventa poco dopo posseduta e li aggredisce con una sparachiodi. David è costretto ad ucciderla per fermarla. Eric spiega che ci sono tre modi per fermare la possessione: bruciare il corpo, smembrarlo o seppellirlo vivo. David, dato che nel frattempo ha smesso di piovere, decide di scappare dalla casa dandole fuoco e portare così Eric in ospedale.

Mentre, quest'ultimo aspetta in macchina, David inizia a cospargere di benzina l'abitazione ma, prima di darle fuoco, decide di salvare la sorella e prepara una buca per seppellirla viva e un defibrillatore artigianale per rianimarla. Finiti i preparativi, David scende nella botola, dove viene attaccato da Mia. David ha la peggio e sta per essere ucciso, ma grazie all'intervento di Eric, riescono a tramortirla e sedarla. Eric muore subito dopo a causa delle ferite riportate. David inizia a seppellire Mia, che, posseduta, tenta di fermarlo rinfacciandogli i suoi errori del passato.

Tuttavia, riesce nel suo intento e a rianimarla. I due si preparano ad andarsene, ma David viene ferito gravemente da Eric, divenuto posseduto dopo la morte. Il ragazzo si sacrifica, dando fuoco alla casa con Eric e lui stesso dentro. Mentre Mia piange per la morte del fratello, inizia a piovere sangue dal cielo. Infatti le cinque anime sono state sacrificate e il rituale raccontato da Eric a David per svegliare l'abominio dall'inferno è concluso. L'abominio esce dalla terra e cerca di uccidere Mia. Dopo una strenua lotta in cui perde la mano, la ragazza riesce ad avere la meglio sull'abominio. Il film finisce con Mia che si allontana dalla casa, mentre il libro intatto si chiude.

In penombra Ash, protagonista della trilogia originale, pronuncia la sua famigerata esclamazione "Groovy!", e poi si volta di scatto verso lo schermo.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

In data 6 febbraio 2013 è stato distribuito il teaser trailer in italiano.[2] Per continuare la promozione del film, la Sony Pictures ha pubblicato una serie di immagini in alta risoluzione.[3]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

In America il film è uscito il 5 aprile 2013. In Italia invece è uscito nelle sale il 9 maggio dello stesso anno.

Divieto[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti il film è stato classificato come Restricted (vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da un adulto), in Germania è stato vietato ai minori di 18 anni, in Francia ai minori di 16 anni ed in Italia ai minori di 14 anni.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013 - Premio Fright Meter
    • Miglior trucco a Evil Dead
    • Miglior effetti speciali a Evil Dead
    • Nomination a miglior cast fusioni di Evil Dead
    • Nomination a miglior film horror Evil Dead
    • Nomination a miglior regista a Fede Alvarez
    • Nomination a miglior attrice a Jane Levy
    • Nomination a miglior attore non protagonista a Lou Taylor Pucci
    • Nomination miglior punteggio a Roque Banos
    • Nomination miglior Montaggio a Bryan Shaw
  • 2013 - IGN Movie Award Estate
    • Nomination a miglior film horror Evil Dead
  • 2014 - Empire Award
    • Nomination a miglior film horror Evil Dead
  • 2014 - Fangoria Chainsaw Award
    • Miglior trucco/Creature FX a Roger Murray Jane O'Kane
    • Secondo classificato miglior Wide-rilascio Film a Fede Alvarez
    • Secondo classificato a miglior attore non protagonista a Lou Taylor Pucci
    • 3º posto peggior film Evil Dead

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Fede Alvarez e Sam Raimi hanno annunciato che è in fase di produzione un sequel del film[4]. In più Sam Raimi ha aggiunto che insieme a suo fratello Ted sta lavorando a Evil Dead 4, il seguito della precedente trilogia; in seguito specificò che si tratterà di Army of Darkness 2[5]. Nel marzo 2013 Bruce Campbell e Alvarez hanno annunciato che il progetto è di realizzare sia Evil Dead 2 di Alvarez che Army of Darkness 2 di Raimi, i quali saranno seguiti da un settimo film che dovrebbe far incontrare Ash e Mia[6]. Successivamente lo sceneggiatore Rodo Sayagues dichiarò che lui e Alvarez non sarebbero tornati per Evil Dead 2[7], affermazione smentita dallo stesso Alvarez pochi giorni dopo su Twitter[8][9]. Nonostante le sue precedenti dichiarazioni parevano intenderlo, Campbell ha dichiarato che probabilmente non parteciperà a Army of Darkness 2, almeno in veste di attore[10][11].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Evil Dead - Unrated Cut Only as VOD for Now
  2. ^ La Casa: teaser trailer italiano, Filmovie.it, 6 febbraio 2013. URL consultato il 6 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2013)..
  3. ^ Evil Dead: nuove immagini del film, Filmovie.it, 26 marzo 2013. URL consultato il 26 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2013)..
  4. ^ Evil Dead Remake: New Characters, New Story, & Bruce Campbell Cameo
  5. ^ No Evil Dead 4... Army of Darkness 2!, su shocktillyoudrop.com. URL consultato il 16 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2013).
  6. ^ Bruce Campbell and ‘Evil Dead' Director Fede Alvarez Would Love to Merge Original and Remake Storylines
  7. ^ BREAKING: Evil Dead Writer Confirms He and Fede Alvarez Exited the Sequel. Describes 'Machina'
  8. ^ Twitter / fedalvar: "@MikeMcCabeSad Apparently
  9. ^ UPDATED: 'Evil Dead 2' Is Still On With Fede Alvarez
  10. ^ Bruce Campbell says No Army of Darkness 2, Youtube.com, 5 novembre 2013. URL consultato il 18 febbraio 2014.
  11. ^ Ryan Turek, Bruce Campbell Wants to Set the Record Straight About Army of Darkness 2, And He Feels Bad for You, M.shocktillyoudrop.com, 5 novembre 2013. URL consultato il 18 febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2013).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENn2018027630
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema