La Stella (tarocchi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La Stella nei tarocchi di Marsiglia di Jean Dodal (inizio XVIII secolo)

La Stella è la diciassettesima carta degli arcani maggiori dei tarocchi; è conosciuta anche come Le Stelle.

Iconografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel mazzo Ryder-Waite ed in quello di Marsiglia la carta raffigura una donna nuda, in riva ad un ruscello. Ha nelle mani due brocche con una delle quali versa un liquido nell'acqua e con l'altra sulla terra.

In cielo brilla una grande stella ad otto punte, attorniata da altre sette stelle più piccole.

Nei mazzi più antichi è raffigurata una donna in piedi con il viso rivolto ad una stella.

Simbolismo[modifica | modifica wikitesto]

La carta simboleggia la speranza e l'attesa di una nuova alba.

La stella viene interpretata come la Stella cometa che guida i Re Magi.

L'uccello appollaiato sull'albero è un ibis, simbolo dell'anima.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giordano Berti, Storia dei Tarocchi, Milano, Mondadori, marzo 2007.
  • Giordano Berti e Ram (a cura di), Il grande libro dei Tarocchi, Milano, RCS Libri S.p.A., aprile 2007.
  • Diego Meldi, Tarocchi. Il manuale completo, Firenze, Giunti Demetra, novembre 2007.
  • G. van Rijnberk, I Tarocchi. Storia, Iconografia, Esoterismo, Roma, Stile Regina, aprile 1989.
  • Oswald Wirth, I Tarocchi, Roma, Mediterranee, novembre 1973.
  • Papus, I Tarocchi, Roma, Napoleone, novembre 1972.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Divinazione Portale Divinazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di divinazione