L'isola sulla montagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'isola sulla montagna
Van Johnson in High Barbaree trailer.jpg
Titolo originaleHigh Barbaree
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1947
Durata91 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico, sentimentale, avventura
RegiaJack Conway
SoggettoJames Norman Hall e Charles Nordhoff (romanzo)
SceneggiaturaAnne Morrison Chapin, Whitfield Cook, Cyril Hume
ProduttoreEverett Riskin
Casa di produzioneMGM
Distribuzione (Italia)Metro Goldwyn Mayer Films[1]
FotografiaSidney Wagner
MontaggioConrad A. Nervig
Effetti specialiA. Arnold Gillespie e Warren Newcombe
MusicheHerbert Stothart
Albert Sendrey (orchestratore)
ScenografiaCedric Gibbons e Gabriel Scognamillo

Edwin B. Willis (arredamenti)

Ralph S. Hurst (associato)
CostumiIrene
TruccoJack Dawn
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'isola sulla montagna (High Barbaree) è un film statunitense del 1947 diretto da Jack Conway, tratto dall'omonimo romanzo di James Norman Hall e Charles Nordhoff pubblicato a Boston nel 1945[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista Brooke viene abbattuto con il suo secondo durante la seconda guerra mondiale, rimanendo in balia delle onde sul relitto del proprio idrovolante. Egli ricorda la storia d'amore con la fidanzata, iniziata fin dall'infanzia, cercando di infondere coraggio al compagno di sventura narrandogli di un'isola, fantasticata fin da bambino, che "deve" trovarsi nelle vicinanze. I ricordi, sia quelli reali che fantastici, lo aiuteranno a sopravvivere fino all'immancabile (per l'epoca), ma solo per lui, lieto fine, quando sarà proprio la fidanzata a raccogliere il suo ideale S.O.S..

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La Metro-Goldwyn-Mayer versò un anticipo di quarantamila dollari già nel settembre 1944 per i diritti del romanzo di Charles Nordhoff e James Norman Hall, accettando di pagare una percentuale supplettiva calcolata in base alle vendite del libro[2].

Le riprese del film iniziarono il 13 maggio 1946 per concludersi a metà agosto. A fine novembre, vennero girate alcune scene aggiuntive che cambiavano il finale della storia: infatti il film, dopo essere stato presentato in anteprima a un pubblico di cui si voleva interpretare gli umori, fu rimaneggiato dato che la produzione decise che, nell'ultima scena, il protagonista non doveva più morire ma essere salvato in extremis, finale che risultava molto più gradito allo spettatore[2].

Douglas Shearer curò la registrazione del sonoro con il sistema monofonico Western Electric Sound System.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) uscì nelle sale cinematografiche statunitensi nel maggio 1947.

Versione radiofonica[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 gennaio 1949, il dramma, adattato per la radio in una versione di sessanta minuti, fu trasmesso per la serie Lux Radio Theater con protagonista Van Johnson che riprendeva il ruolo avuto nel film[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'isola sulla montagna su italiataglia.it
  2. ^ a b c AFI
  3. ^ IMDb trivia

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John Douglas Eames, The MGM Story, Londra, Octopus Book Limited, 1975, ISBN 0-904230-14-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema