L'opera al nero (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'opera al nero
L'opera al nero (film 1988).JPG
Gian Maria Volonté
Titolo originaleL'Œuvre au noir
Paese di produzioneBelgio, Francia
Anno1988
Durata110 minuti
Generestorico
RegiaAndré Delvaux
Soggettodal romanzo L'opera al nero di Marguerite Yourcenar
SceneggiaturaAndré Delvaux
FotografiaLuc Drion
MontaggioAlbert Jurgenson, Nadine Muse, Jean-Pierre Resnard
MusicheFrédéric Devreese
ScenografiaFrançoise Hardy, Claude Pignot
Interpreti e personaggi
Premi

« Noi siamo fortunati perché abbiamo sognato i nostri sogni »

(Zenone)

L'opera al nero (L'Œuvre au noir) è un film del 1988 diretto da André Delvaux, tratto dal romanzo omonimo di Marguerite Yourcenar.

Fu presentato in concorso al 41º Festival di Cannes.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il medico e alchimista Zenone Ligre ritorna a Bruges, suo paese d'origine dopo una vita vagabonda passata in viaggio per l'Europa. Nella sua città natale trova lavoro come medico nel convento dei Cordeliers. Bisessuale, Zenone viene accusato di avere dei rapporti omosessuali con un giovane frate; processato da un tribunale dell'Inquisizione e accusato di stregoneria, di omicidio e di rapporti contro natura, preferisce scegliere la morte di sua mano piuttosto che essere bruciato sul rogo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 1988, festival-cannes.fr. URL consultato il 25 giugno 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN208752647 · BNF: (FRcb12152304b (data)
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema