L'ispettore generale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il film, vedi L'ispettore generale (film).
L'ispettore generale
Commedia
Nikolai Gogol - Revizor cover (1836).jpg
Copertina originale
Autore Nikolaj Gogol'
Titolo originale Ревизор (Revizor)
Lingua originale Russo
Genere Satira
Ambientazione Russia
Composto nel 1836
Riduzioni cinematografiche

L'ispettore generale è un'opera teatrale satirica di Nikolaj Gogol'. Scritta nel 1836, è considerata uno dei capolavori dello scrittore russo.

I personaggi sono corrotti, profittatori, affaristi, sfruttatori che Gogol' scolpisce con ironica partecipazione come esagerati, grotteschi, infingardi, pronti a tutto.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Francobollo dedicato all'opera

Siamo in una piccola cittadina persa nell'enorme distesa della Russia, improvvisamente risvegliata dalla sua quotidianità di normale e disonesta prevaricazione, dalla notizia dell'arrivo, da San Pietroburgo, di un ispettore generale, un revisore, mandato lì per fare le “bucce” ai notabili del posto. Tutti sono in fermento e impauriti. Figurarsi quando si crede che l'ispettore generale, in incognito, sia già arrivato in città. In realtà è un giovinastro squattrinato che capisce subito i benefici che può trarre dalla situazione. Derisione e mascalzonaggine, imbroglio e nessuna buona fede, neppure in casa del sindaco, dove il finto ispettore è ospite e si diverte con la moglie e la figlia. Una commedia degli equivoci che ha come bersaglio la corrotta burocrazia della Russia zarista, qui messa efficacemente alla berlina.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

All'ispettore generale si ispirano i film:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4303697-1 · BNF: (FRcb13546491z (data)